SALERNO – Un minuto di silenzio per ricordare Giovanni Egizio, l’operaio deceduto nel cantiere della metropolitana di Napoli, iscritto alla Filca Cisl, ha aperto i lavori dell’ Assemblea Organizzativa della Cisl Campania. Il tema era “Guidiamo il cambiamento: identità, partecipazione, innovazione” e si è tenuta nel Castello di Rocca Cilento, in provincia di Salerno. Un appuntamento importante per il sindacato che non solo serve per fare il punto sul lavoro fatto, ma su quanto ancora fare per rapportarsi al meglio con i cambiamenti del mondo del lavoro.

“L’occasione – afferma la segretaria generale Doriana Buonavita – è per fare il punto su quanto abbiamo prodotto dalla precedente Assemblea del 2019 e quanto ancora dobbiamo realizzare per rapportarci al meglio con le nuove sfide del mondo del lavoro che ci vedono impegnati come organizzazione sindacale affinché il gruppo dirigente a tutti i livelli abbia capacità di porsi in ascolto rispetto alle istanze e ai bisogni emergenti dai territori e dai luoghi di lavoro”.

Un sindacato dunque più attento ai bisogni delle persone, come evidenziato da
Salvatore Topo, Segretario Regionale Cisl Campania. Nel suo intervento ha posto l’accento su questo percorso ancora lungo e tortuoso.
L’Assemblea coincide con la campagna di raccolta firme lanciata a giugno dalla Cisl nazionale per dare attuazione all’art. 46 della Costituzione in tema di partecipazione dei lavoratori alla vita delle imprese. Le conclusioni sono state affidate a Daniela Fumarola, segretaria nazionale Cisl.

LEGGI ANCHE
https://videoinformazioni.com/

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments