dalla

NAPOLI – Le note di Caruso che riecheggiano sul lungomare di Napoli. Le decine di voci che la intonano, a testimoniare l’affetto per l’artista che seppur napoletano non lo fosse di origine, tale si sentiva nonostante i natali bolognesi. Ha scelto il 4 marzo, giorno del compleanno e titolo di una delle canzoni più iconiche di Lucio Dalla, come data per intitolargli i gradini della banchina di Santa Lucia il comune di Napoli.

SCELTO IL LUOGO NAPOLETANO DEL CUORE DELL’ARTISTA BOLOGNESE
Comune, che ha risposto alla petizione organizzata dalla consigliera comunale, Alessandra Clemente, che non a caso ha scelto i gradini di Santa lucia per introdurre il nome dell’artista nella toponomastica cittadina

PRESENTI RED RONNIE ED ENZO GRAGNANIELLO
Promotore dell’iniziativa anche il circolo velico Savoia, presieduto da Fabrizio Cattaneo della Volta Centinaia di curiosi hanno assistito alla cerimonia di scoprimento della targa, ad opera del sindaco Manfredi, che ha visto gli interventi di Enzo Gragnaniello, di Red Ronnie, Maurisa Laurito e del presidente della Fondazione Lucio Dalla

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments