FUOCHI

NAPOLI – Non gli orologi a suonare il rintocco della mezzanotte ma, bensì, i fuochi d’artificio. È quello che accade sempre più spesso, diventando oramai una questione all’ordine del giorno (e soprattutto della notte), a Napoli che anche in pieno centro e nelle aree turistiche si tramuta in terra di nessuno dove caos, illecito e disordini prendono il sopravvento. Accade che ad esempio, come segnalato da un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, che alla mezzanotte tra il 26 ed il 27 luglio a Piazza Dante i residenti siano stati ‘strappati’ dal sonno dai fuochi d’artifici sparati in più di una sequenza, mentre nell’area pedonale della piazza sfilava un corteo di scooter, ciliegina sulla torta di una nottata nel segno dell’inciviltà.

“La città sta attraversando uno dei periodi più ‘bui’ della sua storia a causa dell’inciviltà, della criminalità, e del degrado, anche sociale e culturale. Il fenomeno dei fuochi d’artificio selvaggi è qualcosa che denunciamo da tempo anche se inizialmente nessuno ci dava ascolto. Si spara ad ogni ora del giorno e della notte per festeggiare delle ricorrenze, una scarcerazione, per segnalare l’arrivo della droga o anche per coprire i rumori di un furto con scasso. La situazione è totalmente fuori controllo, occorre prendere contromisure concrete e decise ed avere tolleranza zero con chi mette in pericolo la propria incolumità e soprattutto quella altrui sparando illecitamente ed irresponsabilmente fuochi d’artificio creando anche disagi alla popolazione. La stessa tolleranza zero che bisogna avere con tutti coloro che non rispettano le regole e credono di essere i padroni delle strade facendo tutto ciò che vogliono. Qui bisogna cambiare le cose, l’amministrazione e il modo di gestire la città degli ultimi anni ha generato una situazione apocalittica.”.”- si è così espresso il Consigliere Borrelli assieme a Salvatore Iodice, consigliere municipale di Europa Verde.

video: https://www.facebook.com/489369491216947/videos/366871551668024

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments