NAPOLI – Già sono stati vandalizzati alcuni dei nuovi arredi di Piazza Mercato, rinnovata e restaurata grazie ai fondi Unesco. Come segnalato anche da diversi cittadini al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, delle panchine appena installate nella piazza sono già state distrutte.

“È evidente che sin troppe persone non amano il proprio quartiere e la propria città e questo dipende pure dai valori che sono stati impartiti, o meglio che nessuno ha gli ha trasmesso, il rispetto per il territorio e per gli altri. Allora è necessario un intervento massiccio di rieducazione su tutto il territorio che coinvolga giovani, assistenti sociali, genitori, istituzioni e forze dell’ordine che dovranno vigilare in maniera costante per le strade in modo che la nostra città non sia sempre vittima di vandalismo e inciviltà. I lavori di Piazza Mercato sono durati anni, con tante difficoltà per residenti e commercianti, ed ora non possono essere lasciati in balia di delinquenti.”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

“Nonostante il rifacimento di Piazza Mercato fosse finanziato con fondi Unesco, il cantiere dei lavori è proseguito molto a rilento creando enormi disagi alla popolazione, soprattutto ai commercianti. Tante volte abbiamo denunciato il degrado causato dai lavori e dal cantiere incustodito. Ora i lavori sono stati conclusi ma le transenne restano ancora lì e così anche il senso di degrado, che i lavori, forse non eseguiti al meglio, non hanno saputo cancellare del tutto. Chi commette atti del genere e distrugge dei beni pubblici va assolutamente punito ma è chiaro che il degrado genera altro degrado, il vandalismo è fomentato dall’incuria e dalla sciattezza amministrativa, è la teoria delle finestre rotte. Bisogna togliere le transenne, verificare la qualità degli arredi urbani installati e soprattutto prevedere una sorveglianza dell’area.” -ha concluso Salvatore Iodice, consigliere di Europa Verde della Municipalità II.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments