NAPOLI – Rischia di scomparire l‘edicola della Funicolare di Mergellina. Infatti il titolare a causa di un debito maturato nei confronti di Anm ha avuto un intimo di sfratto proprio dalla stessa azienda di trasporti pubblici.

Come raccontato in un’intervista al Mattino, Antonio Gargiulo, l’edicolante, avrebbe maturato un debito con Anm di circa 30 mila euro per dei lavori di ammodernamento per far fronte alle necessità del funzionamento della stessa funicolare. Nel 2008 l’edicola originaria venne chiusa e fu imposta dall’azienda una collocazione più defilata e la riduzione degli spazi con conseguente rinuncia di servizi e di alcune tipologie di prodotti in vendita.

“Non si può permettere che un pezzo di storia della città di Napoli vada perduto così per sempre. Queste sono realtà che vanno tutelate e salvaguardate, per questo abbiamo inviato al Sindaco una proposta per poter salvare l’edicola che ha pagato soprattutto il malfunzionamento della funicolare che da anni funziona a singhiozzi.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli assieme ai consiglieri municipali di Europa Verde Caselli e Pascucci.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments