NAPOLI – Una violenta grandinata si è abbattuta sulla città di Napoli.

Una coltre bianca si è depositata in diverse zone della città, sia a terra che sulle auto.

Da ieri la città è interessata da una ondata di maltempo, con forti venti e piogge.

In tutta la regione è stata prorogata l’allerta gialla fino alle 23.59 di domani, martedì 23 novembre.​
Si raccomanda alle autorità competenti di mantenere in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti – si legge nella nota della Protezione Civile – con particolare riferimento al rischio idrogeologico che potrebbe dar luogo, tra l’altro, a frane e caduta massi anche in assenza di precipitazioni per effetto della saturazione dei suoli.
Attenzione va posta anche alla corretta tenuta del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti.

Dal punto di vista del rischio idrogeologico sono possibili fenomeni di impatto al suolo come:

– Ruscellamenti superficiali e possibili fenomeni di trasporto di materiale;

– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;

– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;

– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc);

– Possibili cadute massi in più punti del territorio;

– Fenomeni franosi e caduta massi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments