NAPOLI – “Negli ultimi giorni un’altra coppia di sposi decide di scegliere una strada pubblica per la festa del proprio matrimonio.

E’ accaduto in via Maddalena, nel cuore di una delle zone più trafficate della città. Per l’occasione gli organizzatori si sono impossessati della strada pubblica addobbandola con fiori, banchetti per il rinfresco, sparando fuochi pirotecnici a ridosso di centinaia di persone che affollavano la strada in quel momento. Musica, cotillon, coriandoli, una festa in piena regola sulla quale è bene fare chiarezza da subito.

Sono state richieste autorizzazioni per chiudere una strada pubblica per ore? Per consentire che fossero servite bevande e cibi? Per l’esplosione di fuochi illegali? Qualcuno le ha rilasciate? Oramai la situazione a Napoli è completamente fuori controllo e si moltiplicano i pericoli che queste feste attrezzate senza nessuna minima norma di sicurezza possano trasformarsi in tragedia”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

“Non è pensabile che le strade cittadine possano essere utilizzate a proprio piacimento per lo svolgimento di feste private – proseguono Borrelli e Simioli – è una questione di rispetto delle regole, di responsabilità verso l’incolumità altrui e di decoro. Come avvenuto in casi analoghi al termine dei festeggiamenti a pulire è l’Asia coni soldi di tutti i napoletani. Questa storia deve finire”.

Un altro #matrimonioabusivo stavolta alla Maddalena

Un altro #matrimonioabusivo stavolta alla Maddalena. Adesso basta!

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Sabato 29 giugno 2019

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments