galleria3

La scorsa notte un gruppo di ragazzi è stato aggredito da una baby gang in Galleria Umberto I. Uno dei giovani malmenati è riuscito a scappare verso piazza Trieste e Trento, dove ha chiesto aiuto a una pattuglia della Polizia Municipale. Gli agenti sono intervenuti fermando i membri della baby gang e a seguito di una perquisizione un 14enne è stato ritrovato in possesso di un coltello a serramanico.
“Siamo in piena emergenza armi e baby gang. Crimini efferati e violenti sono ormai all’ordine del giorno tra Napoli e provincia e i protagonisti di queste follie sono giovani sempre più spesso minorenni. I primi colpevoli di questa situazione sono senza dubbio i genitori. Troppo spesso i ragazzi sono lasciati a loro stessi, senza regole, senza valori, pascolano in strada fino a notte inoltrata senza che nessuno si preoccupi di dove siano e cosa stiano combinando. I genitori dovrebbero essere i primi a pagare le conseguenze dei comportamenti dei figli minorenni perché non possono abdicare al loro ruolo educativo, se questo accade devono intervenire i servizi sociali. Da tempo denuncio una deriva violenta che sta divorando i minorenni della nostra città e contro la quale non vengono prese misure adeguate. Se necessario si arrivi alla militarizzazione delle nostre strade. Con un costante controllo del territorio è possibile prevenire e contrastare questi crimini, come accaduto la scorsa notte in Galleria Umberto I. La baby gang è stata neutralizzata grazie alla presenza di agenti delle forze dell’ordine in piazza Trieste e Trento che, agendo con immediatezza, sono riusciti a bloccare i giovani criminali. Serve un pattugliamento incessante se vogliamo davvero rispondere colpo su colpo alla delinquenza impedendo che si impadronisca definitivamente della città”. Così il deputato di Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments