NAPOLI –  “Un 25 aprile di passione per le tante famiglie e i turisti che hanno scelto di trascorrere la Festa della Liberazione al Parco museale di Capodimonte. Una delle mete più belle e ambite della nostra città che, purtroppo, ancora una volta si è trovata impreparata, viste le gravi carenze strutturali, a ricevere l’ondata di persone che ha scelto di trascorrere la ricorrenza tra le bellezze naturali e museali del sito. La sosta selvaggia di centinaia di auto parcheggiate sui marciapiedi e sulle fermate dei bus Anm ha subito mandato in tilt il traffico. Complice l’impossibilità per i bus turistici di poter far scendere i passeggeri in un luogo sicuro occupando, dunque, la carreggiata e alimentando il caos. Il tutto senza il minimo controllo da parte delle forze dell’ordine. Eppure a pochi metri di distanza dall’ingresso principale del Parco giace desolatamente il deposito Anm del ‘Garittone’ che potrebbe tranquillamente ospitare i bus turistici e centinaia di auto. Contribuendo così a rimpolpare le casse comunali invece di ingrassare le tasche dei parcheggiatori abusivi. Situazione critica anche a Santa Lucia dove a spartirsi il territorio ci hanno pensato gli abusivi e anche alcuni garage che hanno occupato le strisce blu e quelle pedonali con automobili che avrebbero dovuto tenere all’interno. Nessuna fermata dei bus Anm è stata risparmiata. A via Generale Orsini addirittura un’auto lasciata sulle strisce pedonali con un cartello ‘Non fatemi la multa non ho i  soldi per pagare il grattino’. Le rampe Lamont Young e vico Storto al Pallonetto sono diventate aree di sosta riservate gestite da parcheggiatori privati. Una situazione surreale che va combattuta con il presidio militare delle forze dell’ordine”. Lo ha dichiarato il deputato di Alleanza Verdi – Sinistra Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto foto e video dei cittadini.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments