NAPOLI –  Continuano i controlli a tappeto a piazza Garibaldi e nelle zone limitrofe da parte dei Carabinieri del comando provinciale di Napoli con i militari della compagnia Stella in prima linea insieme ai reparti speciali dell’Arma. Durante le operazioni i carabinieri della stazione di Secondigliano hanno rintracciato e arrestato Vincenzo Murolo, 50enne del posto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, su disposizione del Tribunale di Ravenna, deve scontare di 4 anni e 1 mese di reclusione per uso di materiale contraffatto e truffa. Reati commessi dal 2016 al 2019 nelle città di Rimini, Cesena, Pescara e Marcianise.

I Carabinieri della stazione di Napoli Borgoloreto, invece, hanno denunciato un 18enne di origini tunisine per detenzione di prodotti con segni falsi. L’uomo è stato sorpreso e bloccato mentre passeggiava a piazza Garibaldi con indosso un borsone. Perquisito, è stato trovato in possesso di diversi indumenti di varie marche contraffatti. Sempre gli stessi militari hanno poi bloccato un 17enne di origini albanesi che è stato trovato in possesso di un cacciavite. Il giovane è stato denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Setacciata anche via Arenaccia dove i Carabinieri della stazione Stella hanno rinvenuto e sequestrato 374 grammi di marijuana. La droga era nascosta nelle aree comuni di un immobile al civico 251.

Controlli anche alle attività commerciali con i Carabinieri del Nas di Napoli che insieme ai militari del nucleo radiomobile hanno sanzionato il titolare di un bar per aver somministrato alimenti e bevande in assenza di “scia”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments