NAPOLI – Blitz del deputato di Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli a via don Bosco dove, al di sotto del cavalcavia, sostavano decine di autobus privati che, dopo aver accompagnato i passeggeri nei luoghi turistici della città, hanno occupato l’area per non pagare il ticket d’ingresso e sosta al Comune. Un fenomeno in aumento rilevato anche in altre zone della città.
“Sono sconcertato dalla tracotanza e dall’inciviltà di alcune compagnie di bus turistici che pur di non pagare gli oneri al Comune di Napoli per l’ingresso e la sosta in città, come previsto dai regolamenti comunali di tutte le città d’arte italiane, preferiscono scaricare i loro passeggeri per poi venirsi a ‘nascondere’ sotto il cavalcavia di via don Bosco. Occupando il marciapiede e l’area sottostante in modo abusivo con mezzi enormi e creando diversi disagi. Un comportamento truffaldino ai danni non solo dei turisti ai quali viene comunque addebitato il costo degli oneri comunali, ma soprattutto della città che subisce così l’impatto della loro attività senza alcuna forma di ristoro o beneficio. Su questa vicenda, che sembra interessare anche altri siti della città, la Polizia Municipale ponga la massima attenzione allertando tutte le pattuglie in transito a via don Bosco, in modo da non darla vinta ai furbetti degli autobus e ai cialtroni che speculano ignobilmente sui flussi turistici di Napoli”. Questo il duro commento di Borrelli che ha annunciato nuovi blitz in quell’area.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments