NAPOLI – “L’aiuola centrale di piazza Vanvitelli, affidata alla ditta “Il Chioschetto”, una delle poche che, grazie all’impegno costante dell’affidataria, si salva dallo stato di degrado e d’abbandono che, negli ultimi tempi, affligge il poco verde pubblico a disposizione dei circa 120mila residenti dell’area collinare della Città, necessita di urgenti quanto indifferibili interventi “. A lanciare l’appello è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione Vomero, segnatamente a ragione dello stato attuale  dell’albero di lauro canfora, posto al centro dell’aiuola.

“Infatti – sottolinea Capodanno – i rami dell’albero sono cresciuti al punto da inglobare tra le foglie addirittura due dei lampioni, posti sul marciapiede antistante l’aiuola stessa mentre uno dei rami pende pericolosamente, impedendo anche il transito pedonale sullo stesso marciapiede “.

“In verità – ricorda Capodanno -, già furono espresse forti perplessità, quando nell’aprile del 2010 si decise di piantare questo tipo d’essenza al posto della storica palma, uccisa dal famigerato punteruolo rosso. Sarebbe stato preferibile infatti  piantare una nuova palma, di una specie diversa, non attaccabile dal Rhynchophorus ferrugineus, il coleottero che, negli anni scorsi, ha decimato molte palme in buona parte dei paesi europei “.

“La scelta di piantare un lauro canfora – continua Capodanno -, un albero che, nel tempo, assume dimensioni notevoli, potendo arrivare in altezza fino a 20 metri ma estendendosi notevolmente anche in larghezza, in un’aiuola relativamente piccola e con scarsa profondità del terreno sottostante, rispetto alle possibilità di crescita dell’essenza scelta e del suo apparato radicale, non convinceva allora e ancor meno  convince oggi “.

“Il risultato – prosegue Capodanno- ,  è che con il tempo, pure per la mancanza della necessaria periodica potatura, la pianta ha debordato rispetto ai limiti della recinzione dell’aiuola. Inoltre crescendo in altezza ha anche parzialmente oscurato la telecamera di video sorveglianza posta al centro di piazza Vanvitelli. Infine l’effetto del vento ha contributo a far inclinare sia il tronco che la chioma “.

“L’affidatario dell’aiuola – puntualizza Capodanno – ha segnalato il problema agli uffici competenti dell’amministrazione comunale partenopea, senza pero che fino a questo momento siano stati attivati gli interventi necessari “.

Capodanno sulla vicenda rivolge un pressante appello anche all’assessore comunale al verde, Santagada, al quale nei giorni scorsi aveva anche segnalato la chiusura della bocchetta d’acqua, che veniva utilizzata per l’innaffiamento dell’aiuola,  affinché vengano messi in campo, con l’urgenza del caso, tutti i provvedimenti tesi a salvaguardare l’aiuola della storica piazza vomerese.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments