topi

NAPOLI – “ Lì dove sorgevano case, abbattute per lasciare spazio ai binari dell’alta velocità, oggi c’è una fitta selva e scheletri di vecchie baracche. In questo scenario vivono gli abitanti di via Seconda Detta Macello 13, nel quartiere di Poggioreale nei pressi del cimitero. “Siamo stati dimenticati, ci affacciamo su una selva abbandonata assediati da topi e serpenti. In 20 anni c’è stato qualche sopralluogo ma di fatto non si è mosso nulla e la nostra realtà resta inaccettabile. Chiediamo di poter vivere in condizioni decorose alla pari di chi abita in altre zone della città”, è lo sfogo dei residenti di via Seconda Detta Macello che hanno inviato un video al consigliere Borrelli. “ Le immagini del video sono esplicite, va garantita pari dignità e igiene a tutti i cittadini di questa città. E’ inaccettabile che esistano situazioni come quella che emerge da Poggioreale dove c’è chi si ritrova la vegetazione incolta fino all’altezza dei balconi dovendo tenere a bada topi e serpenti. I cittadini costretti a pagare le conseguenze di progetti mai realizzati e poi abbandonati. Basta promesse vane e dimenticanze, è tempo di agire”, lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/435020441495576

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments