NAPOLI – A Napoli, nel cuore della città così come in periferia, continua ad aumentare in modo preoccupante il degrado.

A Ponticelli in via Carlo Miranda, come segnala un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, avvengono in continuazione scarichi illeciti di rifiuti ed ingombranti che trasformano la strada in una discarica a cielo aperto.

Situazione analoga è stata segnalata in via Ludovico Bianchini nel quartiere Pendino.

In zona Chiaia, in vico Santa Maria della Neve, invece sono stati abbandonati diversi pneumatici usati.

Mentre a Via Argine si è creata una immane discarica a cielo aperto all’esterno dell’ITI Marie Curie e Contrada Pisani è da tempo diventa un cimitero di auto abbandonate.

“Abbiamo richiesto urgenti interventi di bonifica per le aree segnalate, per i Pisani già sono partiti gli interventi di rimozione, ma è assolutamente necessario e di primaria importanza contrastare il fenomeno degli sversamenti abusivi, inasprendo le pene per gli inquinatori ed installando foto-trappole.

Per la situazione delle periferie crediamo che sia arrivato il momento di governarle in modo del tutto differente smettendola di considerarle realtà a sé stanti, distaccate dalla città che devono essere abbandonate al proprio destino. Sono parte integrante di Napoli ed una sua estensione e come tali vanno rispettate, tutelate e valorizzate attraverso progetti c

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments