NAPOLI – Gli Agenti della Polizia municipale Unità Operativa Tutela Ambientale, unitamente a personale dell’Esercito Italiano, nell’ambito delle operazioni interforze denominate “Terre dei Fuochi”  coordinate dalla cabina di regia della prefettura di Napoli per il contrasto dell’abbandono dei rifiuti e dei roghi tossici, hanno effettuati controlli ad una  attività commerciale di  ricambi auto sita in via Principe di Napoli area di San Pietro a Patierno, condotto da una napoletana.
Gli agenti hanno constatato ingenti quantità di rifiuti speciali pericolosi e non, specificatamente parti di auto usate in plastica e ferro in cattivo stato d’uso, batterie esauste al piombo,  barattoli usati di vernici e solventi, numerosi pneumatici fuori uso, parabrezza rotti, scaffalature arrugginite, parti di motore fuori uso accatastati e bombole di gas vuote.
Alla richiesta della provenienza di tali rifiuti non veniva esibito alcuna documentazione comprovante la legale detenzione degli stessi ne  tantomeno  veniva fornito la documentazione di come sarebbero stati smaltiti. Gli agenti, quindi sequestravano l’intera area affidandone la custodia alla stessa conduttrice, la quale veniva deferita alla A.G.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments