NAPOLI – Nel weekend di Pasqua Napoli è stata invasa dai turisti. Una ripresa importante per un settore che per due anni ha sofferto a causa della pandemia. Ma tanti cittadini hanno segnalato una città sporca, con diversi disservizi. Non il miglior biglietto da visita per i tanti stranieri che hanno deciso di scegliere Napoli come meta per le vacanze pasquali. I pochi servizi pubblici cittadini sono letteralmente distrutti o inutilizzabili, vandalizzati e saccheggiati. I servizi di piazza Cavour, a due passi dal MANN, uno dei musei più importanti d’Europa, sono da film dell’orrore, addirittura una delle cabine è stata data alle fiamme e nessuno si è mai interessato di andare a ripulire e riqualificare. Molte sono poi le segnalazioni, arrivate dal centro della città, che parlano di cassonetti della spazzatura stracolmi e non svuotati, di certo non una bella immagine per il turista di passaggio.

“Napoli è una città a vocazione turistica, anche se questo troppo spesso viene dimenticato. Mancano ad esempio gli info point, un servizio fondamentale per una città come la nostra con tante bellezze ed eccellenze dislocate in vari punti. E’ impensabile, poi, che in giorni come questi non si sia data la giusta attenzione al decoro urbano, non si siano curati i dettagli, non ci si sia impegnati per offrire al mondo un’immagine di una Napoli, pulita, civile, efficiente. Un lavoro che dovrebbe essere fatto tutti i giorni, e invece sembra mancare incredibilmente soprattutto nelle festività. Serve più attenzione, più cura della città, anche in vista dell’estate. Occorre impegnarsi per offrire un biglietto da visita della città degno”. Così Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale di Europa Verde che ha raccolto le istanze di tanti cittadini e turisti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments