NAPOLI – Proseguono i controlli del Nucleo Polizia Turistica della Polizia Municipale di Napoli mirati alla prevenzione e repressione delle irregolarità e dei fenomeni di abusivismo sul trasporto pubblico non di linea e le strutture ricettive extralberghiere.

Nel corso del mese di febbraio le verifiche si sono concentrate presso gli scali ferroviari ed aeroportuali, il Molo Beverello, il centro storico cittadino e lazona del lungomare. Sono stati effettuati controlli su 597 veicoli, con 44 verbali elevati a carico di taxi ed NCC, per infrazioni al Codice della strada ed al Regolamento di Corso Pubblico. Tra le violazioni alla normativa di settore si segnalano soprattutto contravvenzioni per il mancato rilascio della ricevuta ai passeggeri per tratte a tariffa comunale, l’omessa esposizione del tariffario all’interno della vettura, la richiesta al cliente di importi superiori a quelli applicabili o in difformità rispetto al tassametro, l’esercizio taxi al di fuori del proprio turno e 15 sanzioni a carico di NCC, alcuni operanti con autorizzazioni o documenti irregolari ed altri adibendo al trasporto pubblico veicoli immatricolati per uso proprio.
Nello stesso periodo il monitoraggio delle attività ricettive ha prodotto accertamenti e sanzioni per 10 tra affittacamere, case vacanze e titolari di B&b. Tra le infrazioni rilevate: l’esercizio senza autorizzazione o SCIA; la mancata iscrizione al portale tourist-tax per il versamento dell’imposta di soggiorno; il superamento del numero di ospiti o l’omessa comunicazione del loro nominativo all’Autorità di P.S.; le irregolarità nell’esposizione di tariffari e tabelle obbligatorie.
Infine, in prossimità dei principali monumenti e luoghi turistici cittadini, sono stati svolti controlli e l’osservazione ambientale per il regolare esercizio professionale delle attività di guida ed accompagnatore.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments