Polizia_Municipale_di_spalle

NAPOLI – Gli Agenti dell’Unita’ Operativa Chiaia hanno controllato le attività dei Baretti di Chiaia e 4 locali in Vico Satriano sono stati verbalizzati per occupazione abusiva di suolo pubblico con tavolini e sedie nei paletti parapedonali.

Sempre in Vico Satriano un locale è stato verbalizzato per mancanza di scia sanitaria relativa al bar, con una sanzione di €3000 ed un ristorante per mancanza di impatto acustico con una sanzione di 1000 euro.

Tre ristoranti nella stessa strada sono stati sanzionati per avere all’esterno i contenitori della differenziata con una sanzione di 500 euro.In Vico dei Sospiri un baretto e’ stato verbalizzato con una sanzione di 500 euro per mancato rispetto delle prescrizioni sull’impatto acustico per musica percepibile all’esterno a tutela della quiete pubblica.In piazzetta Rodinò un locale è stato verbalizzato per difformità rispetto all’autorizzazione perché occupava un pezzo di pedana in concessione ad altro pubblico esercizio al momento chiuso.

In piazza Amedeo un bar è stato verbalizzato per occupazione abusiva di suolo pubblico per mq 24 con una sanzione di €169 e per la Cosap € 16.800.Durante la notte si sono svolti i controlli relativi al rispetto dell’orario di chiusura e due locali sono stati sanzionati, uno in piazza San Pasquale ed un altro in via Carducci, perché sorpresi a vendere oltre le ore 3.30.

Nella ZTL di Belledonne e nell’area pedonale di via Ferrigni sono stati elevati 78 verbali per divieto di sosta.L’altra zona oggetto di controlli è stato il Lungomare dove in via Partenope un bar è stato verbalizzato per eccedenza 15.80 mq e difformità rispetto a quanto in concessione con un importo della sanzione di € 169 e di € 11.060 per Cosap.

Inoltre il titolare è stato sanzionato per installazione di tabella pubblicataria abusiva con un importo di €413 e per mancanza dell’impatto acustico con una sanzione di €1000.In via Piedigrotta due esercizi commerciali sono stati verbalizzati per occupazione abusiva di suolo pubblico sul marciapiede con la merce in vendita che impediva il passaggio pedonale con diffida alla rimozione immediata.Continuano le attività a contrasto dei parcheggiatori abusivi nelle strade limitrofe al Lungomare ed in via Orsini, Santa Lucia e Chiatamone sono stati verbalizzati 8 parcheggiatori abusivi con relativo ordine di allontanamento.

Intensi sono stati i controlli di polizia ambientale in collaborazione con gli ispettori Asia nei confronti dei ristoranti e bar a Mergellina e via Caracciolo, a seguito dei quali sono state contestate 7 irregolarità per mancata differenziata ed errato conferimento dei rifiuti per un importo complessivo di 3.500 euro ai sensi dell’ ordinanza sindacale sui rifiuti.

In via Cappella Vecchia e via San Pasquale sono stati elevati 6 verbali per irregolarità nel conferimento dei rifiuti nei confronti di locali ed esercizi commerciali per un importo delle sanzioni complessivo di 3000 euro.

Gli Agenti del Nucleo Mobilità Turistica hanno sottoposto a controllo 7 strutture ricettive a seguito dei quali sono stati verbalizzati 2 bed & breakfast per mancata esposizione del tariffario.Inoltre è stata presidiata la Stazione Centrale dove sono stati controllati 42 taxi ed NCC e 5 tassisti sono stati sanzionati per irregolarità alla guida, come fumare con clienti a bordo, passare al semaforo con il rosso, per prelievo fuori fila, a meno di 100 mq dagli stalli e per mancata revisione nonché assicurazione.Anche gli Agenti della Polizia Locale della U..O.

Vomero sono stati impegnati per i controlli alla movida cittadina,in Via Aniello Falcone, sono stati elevati 87 verbali per sosta vietata. Inoltre veniva sanzionato il titolare di un pubblico esercizio in quanto non utilizzava misure necessarie tali da evitare che suoni e rumori fossero percepiti all’ esterno dopo le 24.00.

Il titolare di un’altra attività veniva sorpreso alle ore 04.00, a somministrare bevande senza rispettare l’orario di chiusura previsto dall’Ordinanza.A seguito segnalazioni gli Agenti intervenivano in Via B.

Cavallino,per un controllo amministrativo ad un noto locale, per il gestore scattava la sanzione amministrativa in quanto diffondeva musica ad alto volume senza essere in possesso del nulla osta per impatto acustico.

Per tutte le attività seguiranno le segnalazioni agli uffici competenti per i successivi adempimenti. Incessante l’azione d’ispezione presso le attività commerciali al fine di verificare il rispetto della raccolta differenziata secondo le modalità stabilite dai regolamenti.

Infatti si è verificato che spesso molte attività continuano a gettare nei bidoni della spazzatura rifiuti promiscui senza rispettare la differenziata nonostante l’ultima Ordinanza emanata dal Sindaco di Napoli abbia inasprito le sanzioni amministrative per i trasgressori e per i titolari delle attività ha previsto la segnalazione agli uffici preposti a rilasciare l’autorizzazione al fine di avviare, nei casi di gravi e/o reiterate violazioni i procedimenti di sospensione o revoca dell’autorizzazione amministrativa.

Sono state sanzionate per non aver rispettato la raccolta differenziata le attività commerciali in via Cilea, e una nota catena di supermercati, un ristorante giapponese in Via Rossini, un negozio sito in via Pigna e una pizzeria sita in via Piave.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments