Pride Napoli 2022, centomila in strada contro l’omofobia: “Liberi di essere ciò che siamo” (VIDEO)

    0

    NAPOLI – La carovana dell’orgoglio Lgbt ha finito di sfilare da poche ore nel suo tragitto da piazza Municipio al lungomare di Napoli, quando due 20enni che avevano partecipato all’evento sono stati aggrediti e insultati con frasi omofobe da due minorenni mentre facevano ritorno a casa.

    Questi i motivi principali per cui il Pride continua a inondare di musica e colori una volta l’anno le strade delle principali città italiane, combattere un’omofobia sempre più dilagante laddove la politica ha deciso di abdicare nel suo ruolo legislativo affossando il ddl Zan nel suo iter parlamentare.

    Centomila dicono gli organizzatori, il pride più partecipato di sempre. Il non intervento della politica in merito alle richieste della comunità Lgbt è stato argomento del dibattito che si è svolto prima del corteo a pochi passi dal comune in piazza Municipio e a cui hanno preso parte Antonello Sannino, presidente di Antinoo Arcigay Napoli, la vice presidente dell’Associazione transessuali di Napoli, Loredana Rossi. Sindaco ed ex sindaco.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments