NAPOLI – Un 19enne di Melito è stato probabilmente attirato con una trappola, un presunto appuntamento preso via social con una ragazza, a Scampia dove è stato rapinato ed aggredito da 5-6 ragazzini tutti incappucciati. La vicenda è stata raccontata da InterNapoli.

Il giovane è stato portato prima all’ospedale di Giugliano e poi al Cardarelli, dove è ricoverato in prognosi per un trauma-cranico insorto. Sui fatti indagano i Carabinieri.

“Ciò che è accaduto a Giuseppe, residente a Melito, ha dell’incredibile. È impensabile che ai giorni nostri gruppi di ragazzi organizzino un agguato, dietro falsa identità, massacrando di botte una persona per rubare un telefono cellulare. Le forze dell’ordine facciano chiarezza su quanto accaduto, servono risposte serie e immediate da parte degli organi preposti, come accaduto per la vicenda del rider aggredito a calata Capodichino, solo così possiamo dare un chiaro segnale di forza a questi balordi criminali.”. Queste le dichiarazioni dei commissari di Europa Verde di Melito di Napoli, Vincenzo Guarino e Daniele Riccardi.

“Chiediamo di essere celeri nell’indagini per poter arrivare presto alla verità ed assicurare quei delinquenti alla giustizia. Bisogna stare anche molto attenti alle persone conosciute sui social. C’è troppa violenza e troppa criminalità. Serve la tolleranza zero e la certezza della pena. ”- ha proseguito il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments