NAPOLI – Le immagini relative ad alcune strade di Napoli disseminata di rifiuti, dal centro alla periferia, sono state inviate dai cittadini increduli al deputato di Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli. La Galleria Umberto, salotto della città, è letteralmente invasa da sacchetti, involucri e avanzi di cibo di una nota catena di fast food che ha sede proprio all’interno del sito storico. Dalle immagini, chi attraversa la galleria, è costretto a fare lo slalom tra i rifiuti che raggiungono a tappeto le vie circostanti, quelle che lambiscono il teatro San Carlo, Piazza Municipio e tutta via Verdi, le vie più battute dai turisti. In via Arnaldo Lucci e via Gianturco trionfano muraglie di sacchetti e rifiuti di ogni genere.
“Immagini imbarazzanti, che fanno venire i brividi. Non c’è modo migliore per manifestare l’assoluto disamore che si nutre per la propria città. Non vedo la ragione di consumare un pasto e lasciare le tracce del bivacco se non quella di essere un troglodita. Occorre collaborazione tra esercenti e amministrazione, altrimenti questo delirio non avrà mai fine. La muraglia di rifiuti a ridosso della stazione centrale, così come quella di via Gianturco, costringono a ricordare antiche e vergognose emergenze, che continuano a rappresentare una minaccia fino a quando non si metteranno in campo rigore e severità per i responsabili. Mancata raccolta e inciviltà sono una miscela esplosiva. Si trovi una soluzione al più presto, Napoli non può essere nuovamente divorata dalla spazzatura”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, deputato di Alleanza Verdi Sinistra che ha ricevuto le immagini delle strade ricolme di rifiuti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments