Rifiuti, Napoli tende la mano a Roma ma la città è sommersa da spazzatura e ingombranti (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Napoli tende la mano a Roma che da mesi annaspa tra la spazzatura e dal 4 ottobre fino al 31 dicembre, senza alcuna ricaduta di efficienza nel trattamento dei rifiuti sui nostri territori, chiarisce il sindaco de Magistris, riceverà circa 150 tonnellate di rifiuti al giorno.

    Una decisione che ha fatto subito storcere il naso a sindaci, amministratori e cittadini. La città da settimane, complice anche le ferie estive, è sporca e ricoperta di ingombranti e sacchetti. Basta farsi un giro nei quartieri più popolosi per accorgersi di come ci sia una sofferenza nella raccolta. Da Piazza Municipio a piazza Cavour, da Materdei alla Sanità, passando per piazza Garibaldi e Fuorigrotta, la situazione è davvero critica.

    Interi rioni sono delle discariche così come Piazza Cavour e piazza Garibaldi ostaggio di spazzatura e barboni. E mentre de Magistris mette in campo coesione sociale ed istituzionale, parlando di leale cooperazione e aiuto con solidarietà chi si trova in difficoltà i cittadini attaccano il primo cittadino affermando.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments