TORRE DEL GRECO – “Finalmente è ripresa la raccolta dei rifiuti a Torre del Greco. Ora la situazione deve tornare rapidamente alla normalità. Le tonnellate di rifiuti da prelevare sono circa mille e occorre il massimo impegno da parte di tutte le parti. Nel frattempo finalmente stanotte lo Stato è tornato a fare lo Stato.

Le forze dell’ordine hanno scortato i mezzi per la raccolta. E’ molto triste che occorrano contromisure del genere ma la delinquenza non deve più influire in alcun modo su un’emergenza che si è protratta fin troppo”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Torno a sottolineare che le difficoltà relative al passaggio di cantiere erano legate a cinque soggetti, tra cui detenuti per omicidio di stampo camorristico e rapina o gravati da accuse di truffa, a causa dei quali si è protratta una condizione emergenziale in una città da 85mila abitanti.

Casi del genere non devono verificarsi in futuro. Quando si ha a che fare con soggetti detenuti o gravati da procedimenti l’esclusione deve essere simultanea. Non è accettabile che aziende che garantiscono servizi per conto delle amministrazioni pubbliche elargiscano soldi pubblici sotto forma di stipendi ai delinquenti e camorristi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments