arresti-carabinieri

SANT’ANTONIO ABATE – Un immigrato cinese ha aggredito un cameriere ad un banchetto nuziale, rompendogli un piatto sulla testa, poi di è scagliato contro i Carabinieri. E’ avvenuto Domenica a S. Antonio Abate (Napoli). Protagonista, un cinese di di 33 anni.

L’ uomo era tra gli invitati al matrimonio di due cinesi, ed è parente dello sposo.

Durante il banchetto si è visto ritirare il piatto da un cameriere mentre stava ancora finendo di mangiare.

Ritenendo il gesto ”disonorevole”, ha reagito rompendo un piatto sulla testa del malcapitato cameriere.

Bloccato da alcuni parenti l’esagitato è stato portato nella hall, dove i conoscenti hanno tentato di tranquillizzarlo. Anche I carabinieri della radiomobile di Castellammare di Stabia hanno provato a calmarlo ma il 33 enne li ha aggrediti a calci e pugni, prima di essere bloccato. Oggi è stato giudicato con rito direttissimo e condannato ad un anno reclusione con sospensione condizionale della pena.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments