NAPOLI – Lunedì 20 maggio alle ore 12.00 presso lo studio dell’avvocato Angelo Pisani in via Caracciolo,15, si terrà un incontro con i nonni della piccola Noemi, la bimba rimasta ferita nel corso della sparatoria di piazza Nazionale, che ringrazieranno ufficialmente i medici che hanno curato la loro nipotina, le forze dell’ordine per aver fermato subito i presunti responsabili della sparatoria e tutti i napoletani che hanno pregato, portato fiori e pensierini all’esterno dell’ospedale pediatrico Santobono.

La nonna della piccola, Immacolata Molino, nei terribili momenti della sparatoria, non appena ha percepito il primo colpo di pistola si è gettata istintivamente sulla nipote per cercare di proteggerla. La pallottola l’ha colpita al gluteo e poi alla gamba prima di finire la corsa colpendo anche la piccola Noemi. E’ stata infatti lei ad essere trasportata subito in ospedale prima che ci si accorgesse che anche la piccola era rimasta ferita. I genitori della bimba hanno confermato di non voler parlare fin quando la loro figlia non sarà definitivamente uscita dal pericolo.

Dopo le dimissioni dall’ospedale provvederanno anche loro a ringraziare tutti coloro che gli sono stati vicino. Annunciata una catena di solidarietà, promossa da “La Radiazza” su Radio Marte per aiutare la famiglia di Noemi per un supporto psicologico, per l’assistenza per i bisogni di questi primi giorni e per far sì che questa famiglia resti a Napoli. Lo hanno reso noto l’avvocato Angelo Pisani, il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico, Gianni Simioli.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami