POLIZIA-POSTALE

NAPOLI – È in corso una campagna di phishing che cita e utilizza i loghi di Uffici e Centri Nazionali di Polizia di Stato, Europol e Agenzia per la Cybersicurezza al fine di indurre la vittima a credere di essere stata indagata per pedopornografia, invitandola a fornire giustificazioni entro 48 h, pena l’arresto. La Polizia Postale ricorda che nessuna Forza di Polizia, o altra Autorità dello Stato, contatta i cittadini, tramite e-mail o messaggi, per richiedere chiarimenti su presunte condotte criminali. Lo scopo della truffa è carpire dati personali per scopi illeciti. Attenzione, quindi alle raccomandazioni della Polizia Postale che Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” rilancia. Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgersi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments