NAPOLI – “Come avevamo preannunciato, la congiuntura dei costi di produzione del pane sta peggiorando di giorno in giorno, a questo punto gli aumenti sono inevitabili a meno di interventi forti da parte del Governo e della Regione” Lo ha dichiarato il presidente Unipan-Confcommercio Domenico Filosa, a margine dell’incontro in Regione, convocato su richiesta dell’Unipan, cui hanno partecipato l’Assessore regionale all’Agricoltura Nicola Caputo, il Presidente della Commissione Agricoltura Francesco Saverio Borrelli, le altre associazioni dei Panificatori e le Organizzazioni professionali dell’agricoltura.
“Diversi produttori di farine di livello nazionale hanno sospeso le forniture a causa della difficoltà di reperire il grano, altri pretendono pagamenti immediati dai panificatori che invece devono aspettare mesi per essere pagati dalla Grande Distribuzione, mentre i costi dell’energia aumentano sempre più : è una situazione insostenibile. Prevediamo che, se la situazione non migliora, il 30% dei panifici non arriverà al nuovo anno. Gli abusivi si stanno già organizzando per immettere sul mercato pane a prezzi stracciati fatto con materie prime di pessima qualità in forni privi di ogni requisito igienico; su questo aspetto abbiamo chiesto alla Regione di allertare i Prefetti per rafforzare i controlli. Stiamo organizzando per il 12 novembre, in occasione della Maratona di Napoli, una protesta pacifica unitamente alle altre Associazioni ed alle Organizzazioni dell’agricoltura, nella quale distribuiremo gratuitamente il pane al pubblico presente per richiamare l’attenzione sul momento tragico che i panifici artigianali, principali artefici della salvaguardia del pane tradizionale di qualità, stanno attraversando.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments