NAPOLI – “Ci è stato segnalato dai residenti dello stabile sito in via Foria 166 che i parcheggiatori abusivi hanno pensato bene di assiepare sotto ai loro balconi tutti i cassonetti dei rifiuti posizionati dall’Asia lungo la strada. In tal modo gli estorsori della sosta si sono procurati dei nuovi posti auto, in prossimità dei principali locali di via Foria.

Così, permettendo ai loro “clienti” di parcheggiare a due passi dalle destinazioni, hanno massimizzato il loro illecito guadagno.

Il disagio è tutto a carico dei residenti in via Foria 166 che, oramai, vivono a due passi da una piccola discarica composta da ben otto cassonetti che, ovviamente, emana un odore nauseabondo.

Tale episodio è pienamente rappresentativo della prepotenza di questi delinquenti che se ne infischiano di tutto e di tutti pur di fare soldi in maniera illecita”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini. “Abbiamo inviato una nota all’Asia chiedendo di riposizionare i cassonetti nelle loro posizioni originali, specificando di ripetere l’operazione ogni qual volta saranno spostati.

Continueremo tale battaglia fino a quando sarà riaffermata la legalità in via Foria. E’ assurdo che i delinquenti si sentano padroni di fare i loro comodi su una pubblica via, arrivando a deliberare su quale debba essere la posizione dei cassonetti della nettezza urbana”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments