cimitero

NAPOLI – La Giunta Comunale, su proposta del Vicesindaco ed Assessore al Bilancio con delega ai cimiteri cittadini, Enrico Panini, ha approvato la delibera con la quale si dà indicazione ai Dirigenti competenti di operare per garantire il servizio di illuminazione votiva nei cimiteri comunali.

Tutto ciò nel lasso di tempo necessario per predisporre gli atti relativi all’affidamento in concessione dell’illuminazione votiva mentre , nell’immediato, il servizio sarà garantito attraverso l’estensione del contratto stipulato tra il Comune di Napoli e la ditta Citelum.

La necessità di questa deliberazione nasce dal fatto che il Consiglio di Stato, nel mese di aprile, ha giudicato legittima l’interruzione del rapporto con il precedente gestore e per l’esigenza che venga garantito al meglio un diritto dei cittadini a vedersi assicurata l’illuminazione votiva per i loro cari defunti.

Per quanto ci riguarda, spinti dalla necessità di porre rimedio rapidamente ai disservizi che in questi mesi hanno colpito la cittadinanza e dei quali ci scusiamo seppur indipendenti dalla nostra volontà, lavoreremo alacremente insieme al nuovo gestore puntando sull’attivazione di tutte le utenze in regola con il pagamento del canone e sulla costituzione di una moderna banca dati, sia degli utenti che di tutte le lampade votive esistenti, tramite un’apposita piattaforma condivisa in tempo reale con l’Ente.

I cittadini in regola con il pagamento sono coloro che hanno versato gli importi al Comune di Napoli e coloro che, avendo versato al precedente concessionario, documenteranno – secondo le modalità che verranno comunicate fra pochi giorni – l’avvenuto pagamento.

“Colgo l’occasione” – dichiara il Vicesindaco – “per rassicurare tutti i cittadini che le attuali tariffe non subiranno alcun aumento e confermo che i pagamenti delle luci votive devono essere effettuati attraverso bollettino di c/c postale intestato al Comune di Napoli n. 77301356 (IT26M0760103400000077301356).

Nei prossimi giorni comunicheremo alla cittadinanza le modalità a cui attenersi in merito al nuovo servizio. Siamo felici” conclude Panini “che la situazione si sia risolta al meglio e mediante l’intervento di un’azienda di rilievo europeo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments