NAPOLI – Questa mattina il Prefetto di Napoli Marco Valentini ha visitato la caserma “Caretto”, sede del Decimo Reggimento “Campania”. Ad accoglierlo il Comandante, Colonnello Emanuele De Santis, accompagnato dalle note musicali suonate dai Carabinieri della Fanfara, la più antica dell’Arma dei Carabinieri perché fondata nel 1862. Dopo aver reso onori alla bandiera del reparto, il Prefetto ha partecipato ad un briefing durante il quale il Col. De Santis ha illustrato le prerogative e i compiti del reggimento, una delle propaggini del Reparto Mobile dell’Arma dei Carabinieri.

Il Reggimento è un Reparto di supporto per i servizi di ordine pubblico, per i servizi straordinari di controllo del territorio a supporto dell’Organizzazione Territoriale, utili a fronteggiare emergenti criticità con dispositivi ad “Alto Impatto”.

Nel 10° Reggimento sono inquadrate le Squadre Operative di Supporto, istituite a seguito dell’accrescimento della minaccia terroristica per elevare la capacità di reazione dei reparti di pronto intervento.

Il Reggimento, che tra i suoi compiti svolge anche assistenza alle popolazioni civili in caso di calamità, dall’inizio dell’epidemia da COVID – 19, oltre al controllo delle c.d. “zone rosse”, è stato ed è tuttora impegnato nelle operazioni di scorta ai vaccini, nell’assistenza logistico/sanitaria per incrementare le capacità dei Servizi Sanitari nazionali e regionali di aree territorialmente più disagiate (personale infermieristico inviato nelle Regioni Abbruzzo e Molise per le Operazioni IGEA, in supporto al Ministero della Salute ed EOS quale concorso della Difesa per le attività di vaccinazione).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments