Whirlpool, l’azienda annuncia i licenziamenti (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Il trasferimento alla sede di Cassinetta di Biandronno, in provincia di Varese, le dimissioni volontarie con incentivo o il licenziamento a partire dal 15 luglio. E’ questo lo scenario davanti al quale, da questa mattina, sono stati messi i dipendenti della fabbrica Whrilpool di Napoli. Al termine dell’incontro convocato online dal Mise, questa la decisione della multinazionale.

    Il 31 ottobre del 2020 l’azienda ha interrotto la produzione nel sito e, secondo i manager, lo stabilimento di Napoli e definitivamente da chiudere perché insostenibile.

    Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha commentato: “E’ irragionevole non accettare la proposta delle 13 settimane di cassa integrazione. Siamo perplessi rispetto a questo rifiuto che danneggia solo i lavoratori Whirlpool, che dovrebbero invece essere tutelati”.

    Secondo Rosario Rappa, segretario generale Fiom-Cgil di Napoli “Le lavoratrici e i lavoratori di Napoli risponderanno con forza e con iniziative esemplari. Con l’avvio della procedura di licenziamento collettivo annunciata oggi da Whirlpool, il dialogo con l’azienda da questo momento si interrompe. Ci aspettiamo un’iniziativa forte da parte del governo. Il governo non può limitarsi a prendere atto, deve intervenire”.

    Anche se sembra impossibile un cambio di rotta, il Governo ha annunciato che riconvocherà le parti nelle prossime settimane.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments