Il Museo di Donnaregina dopo le mostre di Michelangelo, Leonardo Da Vinci, Rubens e Brueghel, Pinturicchio, Aniello Falcone, Antonello da Messina e l’ultimo grande successo di Artemisia Gentileschi presenta, per la prima volta a Napoli, l’Adorazione dei Magi di Sandro Botticelli.

Alla presentazione sono intervenuti il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, il direttore del Museo Diocesano Mons. Adolfo Russo, Il direttore per la gestione museale Elio de Rosa, l’assessore regionale al turismo Felice Casucci, il professor Pierluigi Leone de Castris curatore della mostra insieme ad Alessandro Cecchi direttore del Museo di Casa Buonarroti a Firenze, Cecilia Frosinini dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, Daniela Parenti delle Gallerie degli Uffizi e il Direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt.

La collaborazione sinergica in occasione delle ultime mostre coi maggiori musei italiani consente oggi – grazie a un prestito di straordinaria eccezionalità – di presentare a Napoli, per il Natale 2023, un dipinto di rara preziosità già appartenuto alla famiglia dei Medici ed oggi “gemma” del Museo degli Uffizi, e cioè l’Adorazione dei Magi di Sandro Botticelli proveniente in origine dalla chiesa di Santa Maria Novella, uno dei maggiori capolavori di questo celebre artista del Quattrocento che è considerato forse il pittore più rappresentativo del Rinascimento toscano ed italiano, l’esponente di una pittura – si pensi alla Primavera o alla Nascita di Venere – colta e poetica, basata sul mito della bellezza e sulla conoscenza dell’antichità classica, una pittura tipica della Firenze di Lorenzo il Magnifico, di Marsilio Ficino e di Poliziano.

L’Adorazione dei Magi degli Uffizi, databile intorno al 1475 e mai vista sinora a Napoli, è tra i dipinti più affascinanti e tra i capolavori assoluti di Botticelli, ricchissima non solo – come un po’ tutti i quadri dell’artista – di colori e di ornamenti, ma anche di ritratti di personaggi contemporanei raffigurati nelle spoglie dei Magi o del loro corteo che rende omaggio al Bambin Gesù, da quelli di Lorenzo il Magnifico e di altri membri della famiglia Medici a quelli del committente Gaspare Lama e dello stesso Botticelli, che qui volle raffigurarsi con spicco, eleganza e senso di sé.

La mostra, realizzata grazie al sostegno della Regione Campania in collaborazione con il Museo Madre, e agli sponsor Gesac, Grimaldi Line, Fondazione Banco di Napoli e a Dual Assicurazioni, sarà visitabile al Museo Donnaregina dal 30 novembre al 31 gennaio.

Inoltre sarà in mostra una sezione curata da Olga Scotto di Vettimo dedicata alle opere dell’artista contemporaneo Armando De Stefano del ciclo pittorico Chamaleons.

Orari e info su www.museodiocesanonapoli.it

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments