Venerdì 1 ottobre h 20.00 alla Domus Ars arriva Pino De Vittorio, accompagnato al piano da Francesco Caramiello, nel recital Je Chante – Canzoni del ‘900 da John Cage a F.Poulenc. Un giro del mondo in 15 straordinarie canzoni d’autore.

Nuovo appuntamento di Sicut Sagittae, il Festival di Musica Barocca giunto alla sua VI edizione, prodotto da Il Canto di Virgilio, in collaborazione con l’Associazione Cappella Neapolitana – Antonio Florio.

“Questo recital è un giro del mondo con vere canzoni d’autore”. – spiega Pino DeVittorio – “Dopo mille anni la forma “canzone” è rimasta più o meno la stessa che usavano i Trovatori dall’XI secolo: una semplice melodia che esalta una poesia raffinata, divisa tra strofe e ritornelli, di breve durata e grande capacità per comunicare emozioni. Il suo segreto è il connubio tra versi e musica ed ha affascinato da sempre i grandi poeti come i grandi compositori senza barriere di lingua o nazione. Reynaldo Hahn era giunto dal Venezuela a Parigi dove condivise gli ambienti di Proust, ed anticipò le successive generazioni di autori come Charles Trenet e Charles Dumont.”

Ogni nazione europea ha avuto i suoi autori di canzoni immortali, come dimostrano i brani dell’olandese Goemans, del belga Poulenc, e del londinese Lloyd Webber, il principe del musical. Dall’altra parte dell’oceano Atlantico, un simbolo della musica radicale come John Cage può inserirsi in un catalogo idelale di canzoni del Novecento, anche se il testo di The wonderfulwidow of eighteensprings, tratto da Joyce, sia abbastanza ermetico.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments