NAPOLI – Lunedì 30 ottobre alle 18, Le tre verità di Cesira, dopo migliaia di rappresentazioni in Italia e all’estero, torna in scena nel salotto di Manlio Santanelli con Il Teatro Cerca Casa, la rassegna di spettacoli itineranti negli appartamenti privati, ideata dallo stesso scrittore e drammaturgo. Tre monologhi comici e grotteschi, con Rino Di Martino, interprete della venditrice di limonate dei quartieri spagnoli di Napoli, che racconta a un supposto cameraman del telegiornale tre curiose verità sui suoi baffi. I costumi sono di Giusi Giustino, la regia di Antonello De Rosa.

Tre diverse versioni per giustificare un paio di baffi su un “corpo di donna femminile”, tipico esempio della condizione esistenziale della donna del sottoproletariato napoletano, e non solo. Tre racconti surreali, caratterizzati da una comicità che apre amari squarci sulla verità: quella sulla condizione esistenziale della protagonista, sulla condizione sociale e la verità dell’ambiguità del linguaggio e della comunicazione.

«La donna – scrive Santanelli – non è fatta della stessa pasta di quelle che non accettano il naso adunco o il mento a lampada di Aladino, e si spericolano in operazioni di plastica facciale (che, detto fra noi, a volte rende le sue vittime meno avvenenti di prima). E dunque tutti a bere dalla donna con i baffi aranciate, limonate, chinotti, acque sulfuree, gassose e il ben noto Diego Armando Maradona. Finché un bel giorno compare un signore con uno strano aggeggio, molto simile alle più competitive telecamere, e con flemma da professionista lo sistema su un tre piedi e lo punta sull’acquaiola. Sollecitata nella sua vanità di esemplare unico e irripetibile, Cesira svelerà non una ma ben tre verità (tre per quanti sono i canali della TV di Stato)».

Il salotto di casa Santanelli è al Vomero in via Sagrera, 23. Per prenotare basta un click sul sito ilteatrocercacasa.it.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments