NAPOLI – Sabato 22 aprile dalle 9:00 alle 13.00 si terrà una passeggiata letteraria lungo le mura dell’antica Neapolis, dal titolo “LETTURE INTRA MOENIA”, promossa dal Tavolo Territoriale “Reading Forcella” del Patto della lettura della città di Napoli, nell’ambito della Rassegna “Napoli che legge. Tre giorni di pubblica lettura, sociale ed inclusiva”, organizzata dal Comune di Napoli in collaborazione con associazioni, scuole, librerie e biblioteche coinvolte dal Patto.

La passeggiata letteraria sarà guidata dalle associazioni Mine Creative, Annalisa Durante e I Teatrini, attuatori del progetto “Xenia. Letture nella Magna Grecia”, finanziato dal Cepell – Centro per il Libro e la Lettura del Ministero della Cultura a valere sul bando “A voce alta 2021”. Le letture saranno realizzate con la partecipazione attiva di Fondazione Teatro Trianon Viviani, I Sedili di Napoli Onlus, Legambiente Parco Letterario Vesuvio APS, associazione Art Dalb experience in progress, I.T.I.S. Alessandro Volta, Convitto Vittorio Emanuele II e I.C. Adelaide Ristori.

La partecipazione del pubblico è gratuita, previa registrazione in piazza Calenda alle ore 8:45 di sabato 22.

La passeggiata muoverà dalla piazza dopo una lettura introduttiva di Maria Pia Cacace dell’associazione Mine Creative, che sarà eseguita davanti alle mura greche del “Cippo a Forcella”. Si farà quindi ingresso nel Teatro Trianon Viviani, dove le studentesse Federica e Gaia Perna interpreteranno nel foyer “L’epitaffio di Sìcilo” e dove l’attrice Cristina Messere de I Teatrini, accompagnata dall’artista Dario Mennella con il supporto di Nunzia Pastorini e Salvatore Avallone dell’associazione Annalisa Durante, interpreterà davanti alla “Torre della Sirena” (unica torre in elevamento della cinta muraria di Neapolis visibile in città) uno stralcio de “La Favola di Ercole. Il tempio della virtù a Forcella” di Giuseppe Perna ed Elviro Langella.

La passeggiata proseguirà percorrendo il decumano inferiore, con una sosta al bivio di Forcella, dove le associazioni I Teatrini ed Annalisa Durante, in collaborazione con gli studenti dell’I.C. Adelaide Ristori, interpreteranno uno stralcio della riscrittura del primo canto dell’inferno “Dante a Forcella”, nella parte in cui si parla della forma ad “Y” del bivio, lettera pitagorica che simboleggia il discernimento tra il vizio e la virtù e che, secondo le teorie più accreditate, darebbe il nome a Forcella, essendo riportata tale lettera anche sullo stemma dell’antico Sedile medievale, accompagnata dalla scritta “Ad bene agendum nati sumus”.

La tappa successiva del percorso sarà in via San Gregorio Armeno, dove gli studenti dell’I.T.I.S. Alessandro Volta effettueranno una lettura sulla “Canefora di Demetra”, davanti al bassorilievo che, nonostante l’incuria, rivela ancora l’antico culto di Demetra, venerata probabilmente in un tempio pagano che esisteva in loco.

Raggiunto il decumano maggiore, la passeggiata proseguirà lungo via Tribunali, con sosta alle scale della Pietrasanta, dove gli attori dell’Associazione I Sedili di Napoli Onlus, Angelantonio Aversana e Salvatore Leonangelo, in abiti storici dell’antica Neapolis affronteranno il tema “Parthenope è solo un Mito o è veramente esistita?”, secondo la versione di Matilde Serao, che raccolse una delle leggende più belle sulla nostra Sirena Parthenope.

Altri brani sulla leggendaria Sirena e sul magico Virgilio saranno letti, a seguire, intorno alle mura greche di piazza Bellini dagli studenti della I B della secondaria di primo grado del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II, guidati e supportati dall’associazione Art Dalb experience in progress.

La passeggiata raggiungerà quindi Sant’Aniello a Caponapoli, in cima all’acropoli greco-romana, dove sarà eseguita, a cura di Legambiente Parco letterario Vesuvio, la lettura teatralizzata di un testo inedito di Anita Pavone sulla storia di Dorotea Malatesta, raffigurata in chiesa in una scultura di Giovanni da Nola.

La passeggiata si concluderebbe qui, ma chi vorrà potrà seguire gli organizzatori nella vicina Galleria Principe di Napoli, dove la libreria Scottojonno promuoverà letture tratte da libri catalani, in collaborazione con la Fondazione Guida alla Cultura, la Biblioteca Annalisa Durante e gli studenti del liceo Giambattista Vico, al termine delle quali saranno donate rose e vari gadget a tutti i partecipanti, in accordo con la Delegazione italiana del Governo della Catalogna che celebra ogni anno la festività di Sant Jordi nella Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

Giuseppe Perna, referente del Tavolo Territoriale “Reading Forcella” e presidente dell’associazione Annalisa Durante, ha dichiarato a nome degli organizzatori: “la passeggiata letteraria del 22 aprile è un’iniziativa culturale e sociale unica nel suo genere, altamente educativa per i giovani, ma anche interessante per cittadini e turisti che potranno scoprire le origini di Neapolis, accompagnati da letture ad alta voce e teatralizzate nei luoghi che hanno fatto la storia della nostra città. Invitiamo la cittadinanza a partecipare!”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments