12573021_1044372022252943_4091395753287243339_n

SORRENTO- Ottimo riscontro anche a Sorrento, come nelle numerose altre presentazioni in tutta la Campania, per “Just Job”, il nuovo romanzo, edito da Graus, di Filomena Baratto, talentuosa scrittrice di Vico Equense, presentato dall’infaticabile operatore culturale Carlo Alfaro in collaborazione con l’ispettore del lavoro Franco Gallo e il giornalista Gigione Maresca e tanti amici accorsi a festeggiare il libro e la sua autrice, martedì 2 febbraio presso la Libreria Tasso.

La Baratto è al suo quarto libro, dopo due anni dai racconti “Sotto le stelle d’agosto”, sempre per Graus Editore. La sua prima pubblicazione furono le liriche “Ritorno nei prati di Avigliano” (Alberti Editore, 2009), seguite dal romanzo “Rosella” (Sangel Edizioni, 2012). Quest’ultimo lavoro, probabilmente il più maturo, è un colto e raffinato romanzo di formazione, in cui la degradante e drammatica esperienza della perdita del posto di lavoro – e consequenzialmente di routine ed affetti – si tramuta per il protagonista, grazie anche all’incontro con un anziano pescatore che diventa il suo maestro di vita, in opportunità per una sorta di ricostruzione dell’Io, di riflessione interiore e, dunque, di rinascita personale. Attraverso la problematica del  lavoro, il romanzo spazia a trattare di tutti i nodi del vivere, amore, adolescenza, famiglia, emigrazione, uno spaccato della società moderna dove si analizzano i rapporti e la crescita interiore di ciascuno individuo e i suoi interrogativi esistenziali più profondi. Filomena Baratto parte dalla domanda: ‘come si sente una persona stimata e amata da tutti perdendo il lavoro?‘ E’ come se avesse perso il suo centro di gravità, la stima di chi crede in lui, ma soprattutto la voglia di vivere. Il libro lascia anche un messaggio forte e sicuro: in ogni momento di avversità, che la vita quotidianamente ci riserva, bisogna trovare la forza e la volontà di una nuova ‘svolta’, senza aver paura del cambiamento. E anche nei momenti di maggior solitudine e scoramento bisogna cercare di continuare a relazionarsi con gli altri per ritrovare se stessi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments