BENEVENTO – Sabato 28 gennaio, all’Auditorium Sant’Agostino di Benevento, alle ore 19:00 è la volta di un altro grande protagonista della cultura partenopea che è anche prezioso ambasciatore della cultura italiana e mediterranea nel mondo.

Potremo infatti assistere a “Qualcuno sulla Terra” spettacolo di Eugenio Bennato che, con il suo ensemble Le voci del Sud, proporrà il suo nuovo affascinante progetto, trascinante e ricco di profondità ed emozione, come tutta la sua produzione, da sempre incentrata sulla ricerca delle origini della musica e dei ritmi mediterranei e sulla loro diffusione nel mondo.

L’evento rientra nella Stagione Artistica 2023, proposta da Accademia di Santa Sofia in sinergia con Università degli Studi del Sannio e Conservatorio di Benevento, che si pregia, come sempre della direzione artistica di Filippo Zigante e Marcella Parziale, e della consulenza scientifica di Marcello Rotili, Massimo Squillante e Aglaia McClintock.

Eugenio Bennato è artista impegnato e amato da intere generazioni.

Laureato in fisica, è uno dei fondatori della Nuova Compagnia di Canto Popolare (1967) e dei Musicanova (1976).

Nel 1998 fonda il movimento Taranta Power per promuovere la Taranta attraverso la musica, il cinema e il teatro. Nel 1999 esce l’album omonimo: Taranta power, che porterà per il mondo con una tournée internazionale. Come accadrà con “Lezioni di tarantella e Tarantella del Gargano”, raccolte di tarantella meridionale, del 2001.

Lo stesso anno fonda a Bologna la “Scuola di Tarantella e danze popolari del Mediterraneo”, prima scuola in Italia con lo scopo di recuperare, studiare e divulgare i balli popolari del sud Italia.

Con suo fratello Edoardo, realizza la colonna sonora del cartone animato “Totò Sapore e la magica storia della pizza” (Natale 2003), seguito dal musical Pizza story con una tournée italiana nell’estate 2004. Compone anche molte altre colonne sonore per il cinema, il teatro e il balletto classico.

Con le sue produzioni è invitato a partecipare ai più importanti festival internazionali di musica etnica e popolare, portando la taranta agli onori dei palchi dei grandi festival della World Music, organizzati da Peter Gabriel.

Negli ultimi anni si concentra “sull’allargamento dell’orizzonte mediterraneo a più lontane latitudini, e in particolare alla intensa e misteriosa Africa, mitica sponda che custodisce la fonte di tutte le leggende, e il segreto di un suono battente primitivo che attraverso deserti e mari viaggia e si diffonde e arriva fino a noi, fino alle nostre sponde, che risuonano così di antiche tammorre e chitarre, nelle campagne ricche di arte e di cultura. Da Napoli al Gargano alla Calabria quelle voci quelle melodie e quei balli mi portano ad Algeri, a Orano a Casablanca, e poi più in là al Cairo, in Etiopia, in Mozambico. Ogni tappa è una scoperta e un riconoscimento, lungo il filo di un’emozione e di un’idea, in un percorso alternativo rispetto alla devastante logica del business e dell’appiattimento globalizzante, contro la quale silenziosamente combattono i tamburi di ogni villaggio”.

Nel progetto “Qualcuno sulla terra” o “i sette giorni della creazione” affronta tematiche nuove, dalla scintilla primigenia della creazione dell’universo, all’amore, alla luna e alla bellezza come valore assoluto, dalla forza dell’uomo con la sua ragione, al suo cammino nel progresso e nella storia, fino alla responsabilità di ciascuno di trafiggere le nebbie di una storia di guerre e di incertezze.

Il consueto preludio al concerto sarà curato da Aglaia McClintock (Diritto romano e diritti dell’antichità, Università degli Studi del Sannio) con un interessantissimo intervento intitolato: Appia, Via delle genti.

Ricordiamo il costo del biglietto, € 10. € 2 per studenti Unisannio. Per acquisto biglietti e prevendita: ALL NET SERVICE srl, Lungocalore Manfredi di Svevia, 25 – Benevento, Tel. 0824.42711 / WhatsApp 328.8336989, https://www.i-ticket.it/…/eugenio-bennato-accademia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments