RAVELLO – Domenica secondo appuntamento della rassegna musicale “Il salotto musicale di Nevile Reid” organizzata dalla Fondazione Ravello e dedicata alle giovani e più qualificate leve dell’odierno concertismo e non solo.

Protagonisti della matinée ospitata nell’Auditorium di Villa Rufolo del 25 febbraio (ore 11.30) il duo violino-pianoforte, composto da Riccardo Zamuner ed Emanuele Delucchi, con un programma comprendente la Ciaccona di Vitali, la Sonata n.3 per violino e pianoforte, op.45 di Grieg, la Meditation op.42 n.1 di Cajkovskij e Tzigane di Ravel. A fare da fil rouge, il virtuosismo dei due giovani ma già affermati interpreti, declinato nelle sue diverse forme, violinistico, pianistico e cameristico. Zamuner, classe 1997, come il pianista Miki Lubrano Lavadera, è un giovane musicista formatosi al Conservatorio Statale di Musica “San Pietro a Majella di Napoli”; Delucchi, classe 1987, ligure di nascita, vive e lavora a Milano. Si è formato con Canzio Bucciarelli, Riccardo Risaliti e Davide Cabassi, diplomandosi in pianoforte e composizione. Tiene recital solistici, con orchestra e in formazioni cameristiche in Italia e all’estero, compone, insegna e tiene lezioni di storia della Musica.

L’accesso alla matinée è gratuito per il pubblico residente e previo pagamento del solo biglietto d’ingresso a Villa Rufolo per i non residenti.

www.ravellofestival.com

 

Domenica 25 febbraio

Auditorium di Villa Rufolo, ore 11.30 

Riccardo Zamuner, violino

Emanuele Delucchi, pianoforte

Biglietto di ingresso alla villa

Programma

Tomaso Antonio Vitali

Ciaccona

Edvard Grieg

Sonata n.3 per violino e pianoforte, op.45

Petr Ilic Cajkovskij

Meditation op.42 n.1

Maurice Ravel

Tzigane

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments