NAPOLI – Superare la lontananza e l’oblio grazie al sentimento che ci lega tutti: l’amore. Sono tante le strade che possono avvicinarci in questo periodo di distanze. Una di queste è senza dubbio la musica. In occasione della festa di San Valentino, Natalia Paviolo, pianista e compositrice italo-argentina, lunedì 14 febbraio 2022 alle ore 21,00 nel teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, interpreterà la nostalgia della separazione e della dimenticanza e la gioia del ritrovarsi insieme, per sempre legati dal sentimento che trascende spazio e tempo.

Nel corso della serata sarà presentato il videoclip di “Oblivion” interpretato magistralmente dalla Paviolo e diretto da Christian Marazziti. Il noto attore, regista e sceneggiatore ha rappresentato artisticamente a modo suo questo tango di Astor Piazzolla dalla melodia struggente, lirica e introspettiva. “Oblivion” è il ritrovamento di un’emozione dimenticata, ferma nel tempo, che grazie all’amore torna a vivere oltre l’oblio.

“L’idea del video- clip – dichiara Christian Marazziti – “nasce dall’esigenza di raccontare una storia poetica, sincera e profonda. Lo spettatore si ritrova catapultato in questo viaggio straordinario, nel quale l’amore è protagonista al di fuori dello spazio e del tempo, senza limiti. Dove quel sentimento così distante e lontano torna a vivere ed a danzare. La nostra protagonista è una vera eroina, evoca e trasmette emozioni, senza mai risparmiarsi, toccando con maestria e leggerezza quei tasti pronti a vibrare oltre oceano.”
Grazie anche alle immagini di digital art proiettate dal vivo al ritmo della musica, la profondità dei suoni del pianoforte, accompagnato da basi musicali di strumenti virtuali, porterà lo spettatore a viaggiare con l’immaginazione tra diverse emozioni in piena libertà.

Nel concerto Natalia interpreterà anche Libertango-Violentango di Piazzolla, omaggiando il centesimo anniversario della nascita del compositore. In chiusura, la compositrice suonerà con una violinista-cantante e un tastierista “Amazonia”, brano dedicato alla natura e alla nostra terra. Il ritmo è quello di una corsa disperata attraverso la foresta, in fuga dalla devastazione che la sta divorando.

L’anima italiana e quella argentina di Natalia si fondono nella sua espressione artistica. Due Paesi con forti vincoli, ma separati da un oceano che ha sempre alimentato quel sentimento di lontananza e oblio che ispira la serata. La musica dell’autrice accompagna in perfetta armonia le diverse sfumature emotive, grazie alla ricerca sonora che mantiene sempre al centro il suono meraviglioso del pianoforte. I suoi brani vengono utilizzati soprattutto per immagini, pubblicità, danza, cinema e teatro. Nelle sue performance dal vivo si percepisce tutta l’energia e l’emotività di un’artista che vuole sempre stupire con sonorità nuove e melodie profondamente sentite.

Natalia Paviolo è una pianista e compositrice italo-argentina. Diplomata al Conservatorio di Cordoba Argentina con i massimi dei voti e menzione d’onore alla miglior Professoressa di pianoforte, studia all’Università di Cordoba-Argentina per conseguire la Laurea di concertista di pianoforte. Si perfeziona in musica classica come allieva diretta in diversi corsi strumentali, come nel Festival di musica in Santader (Spagna) e nel corso di pianoforte e forte-piano di Lecco (Italia) del maestro Russo Vitaly Margulis. Ha realizzato la colonna sonora per teatro del racconto dell’isola sconosciuta di J.Saramago, interpretato dall’attore Paolo Triestino, e si è esibita negli studi di RadioRai1 Italia e di Radio Classica in Argentina proponendo i suoi brani originali.
Chiristian Marazziti, attore, regista e sceneggiatore, è un artista eclettico. Inizia la sua carriera come attore con il film “Italiani” di Maurizio Ponzi, presentato al Festival di Berlino nel 1996. Recita poi in decine di lungometraggi e produzioni televisive per il mercato italiano. È stato diretto da maestri del cinema italiano come Pupi Avati e Alessandro D’Alatri. Come sceneggiatore, regista e produttore ha anche realizzato tre cortometraggi, uno dei quali (“Pollicino” del 2012) gli frutta la candidatura ai Globi d’Oro. Con il film “E-bola” debutta nella regia di lungometraggio. Nel corso della sua carriera ha conseguito innumerevoli riconoscimenti e nominees ai NASTRO D’ARGENTO 2018 – migliore canzone originale per il film “SCONNESSI”. GLOBO D’ORO – 2011/12 [The Foreign Press Association in Italy Award] – BEST SHORT (Terzina finalista), per il cortometraggio “Pollicino”. Los Angeles SHORT FILM FEST – 2014 (Los Angeles – CA., U.S.A.). Tra gli otto corti finalisti e candidati al premio Best Short Drama Movie con “No Limits”. Premio valevole come pre-selezione all’Academy Award 2015 (Oscar 2015)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments