NAPOLI – Venerdì 4 marzo ore 20.00 al Teatro Trianon Viviani, proseguono gli appuntamenti tematici de Le mille e una Napoli, ciclo di racconti-concerti, inserito nell’ambito delle Conferenze cantate. Il tema del terzo appuntamento è Napoli vista dai forestieri. Le conversazioni-concerto, nate da un’idea del direttore artistico Marisa Laurito, tra canzoni, aneddoti e poesie, vogliono narrare il fascino del capoluogo partenopeo; in scena Francesca Colapietro (voce), Mariano Bellopede (pianoforte e arrangiamenti musicali), Daniele de Santo (contrabbasso), Marco Fazzari (batteria). I testi sono di Carmine Borrino; la voce fuori campo di Gino Curcione; special guest della serata sarà Alessio Arena. Costo del biglietto 10 euro; ridotto 7 euro riservato agli studenti. I ticket sono acquistabili su www.azzurroservice.net

Nella terza conversazione-concerto sarà rievocata l’immagine del capoluogo partenopeo attraverso le opere di grandi artisti e uomini di cultura di tutto il mondo. Tra i tanti stranieri che hanno cantato Napoli: Elvis Presley, Ray Gelato, Mina, Gabriella Ferri. Una speciale menzione, nel giorno del suo 79esimo compleanno, sarà riservata all’opera di Lucio Dalla, che non hai mai nascosto il suo profondo amore per la città di Partenope. Al cantautore bolognese si deve una delle più belle canzoni napoletane moderne, Caruso. Nel percorso musicale della serata, non mancheranno i riferimenti al Viaggio a Napoli di Goethe e a Mozart, che ancora quattordicenne giunse nel capoluogo partenopeo insieme al padre Leopold, e che molti anni dopo scrisse: “Quando avrò scritto l’opera per Napoli, mi si ricercherà ovunque. Con un’opera a Napoli ci si fa più onore e credito che non tenendo cento concerti in Germania”. Ospite della serata sarà Alessio Arena, artista napoletano, che da decenni vive a Barcellona, pur tenendo fermo, nella sua opera, il rapporto con la città d’origine.

Gli eventi de Le Mille e una Napoli proseguiranno il 7 aprile con l’appuntamento dedicato al cibo; il 14 aprile va in scena Amore passione e gelosia; il 28 aprile le villanelle; si chiude il 26 maggio con l’Ironia nella canzone napoletana.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments