NAPOLI – Protom, prima KTI (knowledge &Technology Intensive) company italiana, in joint-venture con UAS (Umbria Aerospace System), si aggiudica una importante commessa da parte della divisione aerospazio di Calidus LLC di Abu Dhabi, fornitrice di sistemi tecnologici e terrestri.

Il contratto prevede lo sviluppo, la realizzazione e la fornitura di 15 innovativi sistemi idraulici per il velivolo B250, monomotore biposto utilizzato per l’addestramento e la multi-missione militare. Si tratta di un impianto di nuova generazione che fa ricorso a tecnologie innovative. I primi due prototipi dovranno essere pronti entro 14 mesi e i restanti entro i prossimi due anni. La commessa ha un valore di 4 milioni di euro.

“Con questa importante commessa – commenta Giuliano Di Paola, dirigente Protom -, per la prima volta la nostra azienda si posiziona sul piano internazionale come integratore e fornitore di sistemi in ambito militare. Lavorare per una realtà come Calidus LLC ci inorgoglisce e rappresenta una nuova importante sfida”.

La società napoletana è leader della joint venture, ha risposto al bando di gara di Calidus LLC presentando una proposta innovativa in partnership con Umbria Aerospace Systems. In particolare, Protom svilupperà i sistemi e la società umbra, con sede a Foligno, produrrà l’equipaggiamento. A fare la differenza sono state le numerose competenze qualificate impiegate nel settore aerospaziale da Protom già nell’ambito dei programmi Clean Sky, oltre che per ATR, Airbus e Leonardo.

“Ritengo estremamente qualificante per Protom e per il sistema aerospazio del nostro territorio, coinvolto in questo importante progetto, partecipare a un’attività di tale importanza. – dice Fabio De Felice, fondatore di Protom – Questo coinvolgimento rappresenta ulteriore conferma, se mai ce ne fosse stata la necessità, che le competenze espresse dalla nostra azienda e dalla filiera aerospaziale sono esportabili e riconosciute a livello internazionale. Lo considero uno sprone per poter fare sempre meglio e puntare su progetti sempre più ambiziosi”.

PROTOM, la prima KTI company italiana

Protom è la prima KTI (knowledge &Technology Intensive) company italiana offrendo un mix unico di competenze diverse che operano insieme. Dispone di 180 collaboratori e ha sedi a Napoli e Milano. L’azienda, grazie alle sue competenze sui cui sono innestate capacità di R&D ed Innovation, è in grado di offrire a mercati molto diversi le sue capacità. Vanta collaborazioni con le più importanti aziende operanti nei vari mercati quali ABB, Leonardo, Airbus, Fca, Atr, Hitachi Rail, Accenture, NTT Data, Gi Group, ecc.

Grazie alle sue capacità, l’azienda Protom è un punto di riferimento per lo sviluppo di progetti ad alto tasso di innovazione. Fabio De Felice, fondatore, è tra i principali esperti italiani di digitalizzazione delle imprese e insegna Ingegneria degli impianti industriali all’Università di Cassino. Protom opera sul mercato mediante 4 Business Unit: Advanced Engineering, Digital Transformation, Smart Manufacturing & Knowledge Development, creando sinergie tra competenze diverse, ma accomunate dalla costante tensione all’innovazione. A rafforzarla, da 2 tiger team, il Research Lab e l’Innovation Lab, il primo dedito allo sviluppo di progetti di R&D ed il secondo focalizzato esclusivamente allo sviluppo di soluzioni innovative da portare al mercato. Protom ha ricevuto il certificato “Elite”, il programma di Borsa Italiana per le imprese ad alto potenziale, entrando poi nel 2019 nel novero dei “50 Future Shapers” selezionate dalla London Stock Exchange per l’approccio innovativo intrapreso per rispondere alle sfide della Quarta Rivoluzione Industriale.

Negli ultimi anni, grazie alla strategia di ingresso nel settore dei prodotti innovativi in ottica sia B2B che B2C, l’azienda sta conquistando e rafforzando nuove quote di mercato.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments