NAPOLI – Dalla Banca di Credito Cooperativo di Napoli 100 pacchi di viveri e beni di prima necessita’ alle famiglie in difficolta’ che vivono nel quartiere di Scampia.

Punto di raccolta e di distribuzione e’ la palestra di Maddaloni, che da anni e’ impegnata a sostenere le famiglie del quartiere dell’area nord.

“La mia richiesta d’aiuto, il mio appello disperato sono stati come sempre raccolti da questa banca – dice il maestro Gianni Maddaloni – che sviluppa attivita’ a favore del territorio, che e’ sensibile al richiamo della gente e aiuta con fatti concreti e non con le chiacchiere. A Scampia questo per noi e’ un momento terribile”.

L’iniziativa destinata al quartiere di Scampia e’ solo una delle attivita’ realizzate in questa emergenza sanitaria e sociale dall’istituto bancario che ha avviato anche una raccolta fondi a favore degli ospedali napoletani Cotugno, Loreto Mare e Pascale, e la distribuzione di tantissimi pacchi contenenti beni di prima necessita’ a numerose parrocchie, a persone bisognose, ad associazioni di beneficienza.

“Il ruolo di una banca di territorio si differenzia moltissimo da altre esperienze creditizie – sottolinea il.presidente della BCC Napoli, Amedeo Manzo – perche’ pensiamo che la nostra attivita’ vada indirizzata verso il bene comune con un occhio attento ai piu’ bisognosi, ai bambini, agli anziani, agli ultimi. Pur tendendo verso l’efficienza e la modernizzazione, con risultati eccellenti, – aggiunge – non siamo attratti da modelli imprenditoriali che valorizzano soltanto la massimizzazione del profitto Non si vince da soli, questa e’ la nostra filosofia.

La strada verso la democrazia di opportunita’, unico percorso che ci puo’ condurre verso la vera ripresa economica, e verso l’inclusione sociale passa attraverso atti di solidarieta’ e la palestra Maddaloni e’ una vera e propria fabbrica di fiducia e speranza in un quartiere che ha difficolta’ ma che sviluppa tantissime potenzialita’ umane e intellettuali. Sviluppo e legalita’ possono andare d’accordo con efficienza e umanita'”, conclude Manzo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments