NAPOLI – Dopo il corallo di Torre del Greco con il suo rappresentante italiano nel mondo l’imprenditore Enzo Liverino, il settore orafo di CNA Campania guidato dal gemmologo Romualdo Pettorino, punta i riflettori sul Cammeo e l’immenso patrimonio storico culturale legato alla sua lavorazione. Dalle conchiglie ai capolavori dei maestri incisori torresi, un’arte antica, la cui creatività e genio è nel dna dell’artigianato made in Naples. “Stiamo parlando di uno dei settori fiori all’occhiello del Made in Italy – ha commentato il presidente Pettorino – che però ha bisogno di essere rilanciato sui mercati internazionali”. Una visita importante al Palazzo del Cammeo nell’hinterland partenopeo ad incontrare uno dei maestri artigiani di settore, l’imprenditore Marco Russo, con il quale si è fatto il punto sul brand.

“Una grande soddisfazione sapere che oltre 100mila persone l’anno visitano il Palazzo del Cammeo, ma soprattutto una gioia per gli occhi vedere i grandi maestri incisori all’opera nei loro banchetti. Vederli lavorare – ha poi aggiunto Pettorino – mi ha dato l’impressione di vedere i maestri orafi mentre elaborano un pezzo”. Il presidente Pettorino ha poi continuato: “L’arte antica della lavorazione del cammeo va strutturata e portata sullo stesso livello del corallo, come anche della lavorazione dell’oro e della gioielleria in generale.

Come CNA sono impegnato proprio nella valorizzazione del brand per far si che i capolavori dell’arte che nascono dalle sapienti mani degli artigiani, possano avere un marchio d’eccellenza all’interno di una filiera, quella dei preziosi, sempre più garanzia d’eccellenza italiana”. Pettorino ha poi concluso: “Come la gioielleria, i coralli e l’artigianato dei preziosi in generale, anche l’antica arte del cammeo soffre del cambio generazionale, per cui a noi l’onere di innescare anche per questo brand l’alta formazione, intercettando quei giovani appassionati di quest’arte. Come CNA settore orafo mi farà portavoce di questa esigenza e individueremo insieme ai maestri incisori dei percorsi di inserimento per i giovani”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments