22045783_1831427953553429_2809892735264659257_n

NAPOLI – Il Convegno “Le metamorfosi del Credito Cooperativo” in programma a Napoli il 6 e il 7 ottobre presso la Basilica di San Giovanni Maggiore, vede riunirsi alcuni dei più importanti economisti e studiosi di diritto bancario italiano, insieme con i rappresentanti del Parlamento e della Banca d’Italia, per un confronto mirato ad approfondire i cambiamenti a cui il Credito Cooperativo, con la propria riforma, è andato incontro negli ultimi anni.

La due giorni di studi, nata grazie all’attività congiunta dell’Associazione Gian Franco Campobasso e dell’Associazione Europea per il Diritto Bancario, è stata sostenuta dalla Banca di Credito Cooperativo di Napoli, vanta il patrocinio dell’Università degli studi del Molise e dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli. L’evento inoltre è stato accreditato dall’Ordine degli Avvocati e dall’ODCEC di Napoli.

L’iniziativa intende fare il punto sulle sfide che attendono il Credito Cooperativo di fronte al mutato scenario economico e alle nuove regole del sistema bancario nazionale e internazionale conseguenti alla crisi finanziaria mondiale.  Questo incontro sarà la giusta occasione per una riflessione di tutte le parti in campo su come sarà possibile conciliare la sempre più forte richiesta di aggregazione, mirata al consolidamento della stabilità e all’attenuazione della competitività tra le Bcc e la salvaguardia di quei valori di mutualità nell’accesso al credito e di vicinanza al territorio e alle piccole realtà economiche, che costituiscono l’identità del credito cooperativo.

La scelta di Napoli non è casuale, qui infatti il Credito Cooperativo è riuscito a sviluppare un modello metropolitano di Banca di Credito Cooperativo, con la BCC di Napoli, che è riuscita a coniugare la tradizionale opera di supporto e stimolo della piccola impresa, grazie alla profonda conoscenza del proprio territorio, con una più moderna ed efficiente visione globale grazie all’appartenenza al Gruppo Bancario Iccrea riuscendo così a sviluppare anche iniziative di grande respiro finanziario, riuscendo mantenendo gli indicatori economici sempre in crescita e la percentuale di sofferenze nette al 2%. Intervengono, tra gli altri il Presidente dell’Associazione Gian Franco Campobasso prof. Pietro Abbadessa, il Rettore dell’Università degli Studi del Molise prof. Gianmaria Palmieri, il Presidente di Federcasse Augusto dell’Erba e il Presidente della BCC di Napoli Amedeo Manzo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments