camera commercio

NAPOLI – In un incontro con il Presidente Ciro Fiola (nella sua qualità di Presidente della CCIAA di Napoli e di UnionCamere Campania) ed il Vice Presidente Fabrizio Luongo, le FIERE ASSOCIATE (Presidente Luciano Paulillo e Direttore Carlo Cigliano) hanno presentato il quadro programmatico e di sviluppo del comparto, con proposte e prospettive per l’immediato ed il futuro.
Le FIERE ASSOCIATE hanno segnalato, al Sistema Camerale della Campania, l’opportunità storica di marcare il comparto regionale come “hub fieristico” per l’intero mezzogiorno d’Italia . Offrono le proprie pluriennali esperienze e competenze nel settore, si propongono come player aggreganti altri organizzatori e la rete dell’indotto, ricordano gli investimenti di decine di milioni di euro già fatti privatamente nel settore, molti dei quali nelle strutture ospitanti quasi sempre di proprietà degli Enti territoriali. Investimenti ed attività con rilevante indotto sul territorio, molto spesso fatti nell’assoluto silenzio (a volte ostracismo) degli enti competenti. Ora, chiedono le FIERE a gran voce, è necessario cambiare subito rotta. Il Presidente della Camera di Commercio di Napoli e di UnionCamere Campania, Ciro Fiola, ha subito risposto positivamente all’appello urgente delle FIERE ASSOCIATE. “Ho chiesto con urgenza assoluta – spiega – un tavolo istituzionale sulle fiere alla Regione Campania e al Comune di Napoli, per affrontare i nodi da sciogliere e dare immediate risposte e prospettive certe per la tutela e la crescita del comparto. Abbiamo già fissato un appuntamento per il 25 novembre in cui affronteremo, tra l’altro , il tema spinoso della Mostra d’Oltremare con proposte fattive per uscire dall’impasse in cui versa il centro fieristico”.

“Sono fermamente convinto – continua Fiola – che l’esperienza degli organizzatori delle Fiere Associate vada valorizzata ed accolta in una nuova prospettiva di governance del sistema fieristico tra pubblico e privato. Attiverò a stretto giro anche i colleghi delle altre Camere di Commercio della Campania per aprire anche con loro un focus fieristico che serve fortemente al mondo delle imprese e dei servizi che noi rappresentiamo”. Il Vice Presidente della CCIAA di Napoli, Luongo, sottolinea: “Supporteremo l’azione delle Fiere Associate perchè volano di sviluppo concreto ed acceleratore per la ripresa post crisi pandemica”.

L’azione delle Fiere Associate sembra procedere speditamente, a tutto vantaggio di tutti gli operatori del comparto delle fiere, dei congressi e degli eventi della Campania. Il 25 novembre è stato quindi fissato un incontro tra gli organizzatori delle fiere e l’assessore alle Attività Produttive della Regione Antonio Marchiello, il vicesindaco di Napoli Enrico Panini, il presidente della Camera di Commercio di Napoli Ciro Fiola e il consigliere delegato di Mostra d’Oltremare Simona Carrino.

Ora sta infatti alle Autorità competenti in materia, Regione Campania inclusa, dare risposte, far capire se intendono rinunciare ad un comparto strategico che produce straordinarie ricadute sul PIL regionale e cittadino oppure se intendono veramente cambiare rotta e iniziare puntare su un settore i cui operatori, riuniti nelle Fiere Associate hanno dato già ampia prova, negli anni, di serietà, affidabilità e attaccamento al territorio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments