termeagnano3

AGNANO – Su proposta degli Assessori al Turismo e Attività Produttive, Teresa Armato, e al Bilancio e Patrimonio, Pierpaolo Baretta, la Giunta Comunale ha approvato una Delibera di proposta al Consiglio per interventi manutentivi da realizzarsi per la salvaguardia del patrimonio delle Terme di Agnano Spa.

La Delibera approvata prevede per le “Terme di Agnano Spa” un contributo straordinario di 350mila euro vincolato all’esecuzione di interventi edili sugli immobili, nonché di manutenzione e messa in sicurezza dei giardini e del parco termale. Lo stato di degrado in cui versano oggi i vari luoghi del complesso è stato segnalato dal liquidatore che ha rilevato la conseguente perdita di valore del contesto immobiliare, oltre all’impossibilità di utilizzare gli impianti di mantenimento delle attività sanitarie ed ai rischi incombenti per l’integrità della struttura e l’incolumità fisica delle persone.

“Avevamo preso un impegno per il Parco Termale di Agnano – dichiara l’Assessora al Turismo Teresa Armato – e ora lo abbiamo mantenuto salvaguardando il patrimonio immobiliare e intervenendo sullo stato di abbandono in cui versa il sito. A luglio con gli Assessori Baretta e Marciani sono stata in questo che potrà tornare ad essere un attrattore turistico importante per il nostro territorio, un complesso termale di rilevanza storica e sanitaria, in stato di degrado ma che deve tornare al suo antico splendore. Un sito al quale la cittadinanza è molto interessata ed ‘affezionata’.  L’impegno dell’Amministrazione Comunale sin dal suo insediamento – conclude Armato – è stato quello di provvedere alla sua valorizzazione, per non pregiudicare ulteriormente la fruibilità del luogo. Ecco il perché di questa delibera che intende salvaguardare il patrimonio immobiliare con degli interventi manutentivi come indicato dal liquidatore Pietro Paolo Mauro, con cui si sta lavorando in sinergia dal momento della sua nomina. Si tratta di una svolta che questa Amministrazione ha dato nell’ottica di preservare il valore di una struttura conosciuta fin dall’antichità dove c’erano anche statue consegnate alla Soprintendenza per interventi di restauro, in attesa di poterle riposizionare nelle Terme di Agnano”.

“La decisione di intervenire a salvaguardia del patrimonio delle Terme – dichiara l’Assessore al Bilancio e Patrimonio Pierpaolo Baretta – è parte della strategia del Comune di Napoli di valorizzare i beni di proprietà della Città e di ridarne un pieno uso ai cittadini.  Guardiamo al futuro di Napoli e alle sue grandi capacità turistiche, culturali e di tradizione sanitaria. Il lavoro congiunto con l’Assessore Armato e l’Assessore Marciani consente ai lavoratori di guardare con fiducia al futuro di questo imperdibile bene pubblico”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments