ancelotti

NAPOLI (fonte sscn.it) – “Dovevamo sfruttare gli episodi, non ci siamo riusciti e a questi livelli vieni punito”. Carlo Ancelotti commenta così l’eliminazione azzurra contro l’Arsenal.

“Sullo 0-0 abbiamo avuto due occasioni: una con Callejon e l’altra con Milik. Se riesci a fare gol in quel frangente, poi cambia l’andamento anche emotivo della gara”.

“Purtroppo non siamo riusciti a segnare e poi abbiamo subìto la rete che ha segnato la sfida. Peccato perchè nella prima mezzora eravamo in partita e abbiamo prodotto palle gol”.

“Dopo il loro vantaggio c’è stato un calo di fiducia, come è ovvio che sia, è chiaro che in questi match contro grandi squadre, soprattutto, va sfruttata la minima occasione ed hai bisogno che gli episodi vadano a tuo favore. Stasera non è accaduto, come pure all’andata”.

“Avremmo meritato di segnare e di sbloccare la partita. Non siamo stati bravi. Purtroppo via via abbiamo perso in queti ultimi tempi un po’ di ordine, lucidità e capacità di finalizzazione. Siamo meno veloci e meno profondi e questo comporta difficoltà realizzative”.

Sulla sostituzione di Insigne: “Era dispiaciuto per qualche fischio e soprattutto era amareggiato per il risultato della gara. Va compreso il suo malumore, ma non era certo per la sostituzione”.

Sul futuro: “Adesso dobbiamo consolidare il secondo posto e poi guardare al prossimo anno. Abbiamo basi solide per programmare e rinforzare la rosa. Il bilanco per me è positivo. So che nel calcio ci sono sempre critiche ma sono sereno. Insieme alla Società sappiamo cosa fare seguendo le nostre possibilità e la nostra linea programmatica”.

“Abbiamo inserito ottimi calciatori giovani e altro ancora faremo per rendere più competitiva questa squadra. Siamo in piena armonia e lavoreremo tutti insieme. Poi le chiacchiere, come le critiche, se le porta via il vento…”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments