NAPOLI (fonte sscn.it) – “Potevamo segnare nei primi venti minuti, sarebbe cambiata la partita”. Dries Mertens commenta così la gara contro i Gunners.

“Peccato perchè se avessimo sfruttato le occasioni da gol potevamo andare noi in vantaggio. Non è successo, non siamo stati neppure fortunati e poi loro hanno segnato su punizione”.

“Ce l’abbiamo messa tutta, ci abbiamo provato in ogni modo anche nel secondo tempo. Siamo amareggiati ma sappiamo anche di aver messo in campo il massimo impegno”.

“L’Arsenal ha una squadra di grandissima qualità, bisogna anche considerare il loro valore. Noi siamo una buona rosa che sta cercando di salire sempre più come livello”.

“Siamo usciti per pochissimo dalla Champions e stasera siamo usciti ai quarti di Europa League. Non credo che si debba pretendere oltre ciò che è nelle nostre potenzialità. Le critiche ci stanno ma i tifosi non devono essere ingenerosi perchè noi in questi anni stiamo facendo buonissime cose”.

“Purtroppo abbiamo fallito le occasioni del vantaggio e a questi livelli ti puniscono”. Questa la sintesi critica di Kalidou Koulibaly dopo la serata del San Paolo.

“L’Arsenal è una delle squadre più forti d’Europa. Sapevamo che sarebbe stata dura rimontare, ma se avessimo segnato nella fase iniziale allora avremmo visto un altro andamento”.

“Non siamo riusciti a fare noi il gol e poco dopo lo abbiamo subìto. In Europa non si può sbagliare perchè poi diventa duro restare in partita”.

“Peccato perchè nella prima mezzora meritavamo di segnare noi e se ci fossimo riusciti li avremmo messi in difficoltà”.

“Sicuramente potevamo fare di più, ma ci abbiamo provato. Adesso pensiamo a chiudere bene la stagione e consolidare il secondo posto in campionato”.

Infine su Insigne: “Era amareggiato per i fischi. I tifosi devono sapere che lui è un napoletano ed è un’anima di questa squadra. Spero che i fischi diventino applausi perchè Lorenzo è un ragazzo eccezionale e merita di essere sostenuto”.

“Ci è mancata concretezza sotto porta”. Sulla stessa linea di analisi dei suoi compagni anche Piotr Zielinski dopo la sfida contro l’Arsenal del San Paolo.

“Siamo stati in partita per la prima mezzora, mettendo anche sotto l’Arsenal e dimostrando che contro le big sappiamo dire la nostra”.

“Abbiamo avute 2-3 occasioni da gol e bisognava sfruttarle. Se avessimo segnato sarebbe cambiata la storia del match”.

“Nello spogliatoio ci siamo parlati e ci siamo detti che a questo gruppo manca poco per vincere”

“Restiamo uniti e guardiamo avanti perchè possiamo solo crescere ed abbiamo tanta fiducia per il futuro del Napoli”.

“Ce l’abbiamo messa tutta, ma non è bastato”. Faouzi Ghoulam rende anche merito all’avversario al termine della sfida con i Gunners.

“Ci speravamo e ci credavamo alla qualificazione. La squadra si è impegnata al massimo ma non siamo riusciti a segnare”.

“Va detto che l’Arsenal è una grande squadra ed è stata superiore. Hanno meritato la qualificazione, anche se potevamo metterli in difficoltà se avessimo segnato nella prima mezzora”.

“Spero che i nostri tifosi capiscano che abbiamo messo l’anima in campo, così come ha fatto Insigne. I fischi sono sbagliati perchè Lorenzo ci mette sempre il cuore per la maglia azzurra”

“Adesso guardiamo avanti anche per programmare al meglio la prossima stagione”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments