NAPOLI (di Raffaele De Lucia) – Il Napoli tiene il passo della Juve, batte il Milan 3-2 e ribalta una partita che allo scadere del primo tempo sembrava compromessa.

Il Milan di Gattuso arriva al San Paolo con l’ex Higuain in attacco e Donnarumma preferito a Reina in porta.

Ancelotti schiera dall’inizio Ospina e conferma gli stessi che hanno battuto la Lazio sette giorni fa.

Il Napoli peró come nel primo tempo dell’Olimpico sembra timoroso e al primo affondo i rossoneri passano in vantaggio.

Minuto 15′ Borini fa sponda in area per Bonaventura che batte il portiere colombiano.

Il Napoli accusa il colpo ma prova a rialzarsi prima con Insigne dalla distanza poi con Callejon ma sparano a salve.

Si va al riposo con gli azzurri sotto 0-1. Nemmeno il tempo di iniziare il secondo tempo e il Milan raddoppia al 49′ con Calabria.

Ancelotti avanza Allan e chiede piu spinta a Callejon e Insigne e al 53′ proprio Callejon serve a Zielinski il pallone dell’1-2.

Il Napoli preme e ancora con Zielinski agguanta il 2-2 dieci minuti dopo.

Escono Hamsik, Mario Rui e Zielinski entrano Diawara, Luperto e Mertens e proprio il belga decide la gara.

Assist di Insigne per Allan che seve in area il folletto belga che fa 3-2. Esplode il San Paolo.

Il Napoli raccoglie 6 punti in due partite anche se c’è ancora da registrare la fase difensiva.

Tre gol in due gare sono troppi per una squadra che vuole lottare per il titolo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments