21.1 C
Napoli

Dr Jekyll o Mr Hyde? Il Napoli non capisce ancora cos’è

-

NAPOLI (Di Anna Calì) – Altra sofferenza. Altro match da double face. Stesso Napoli visto a Salerno dove la vittoria aveva camuffato la prestazione scarsa del secondo tempo.

Perché il Napoli di García è così e non si riuscirà mai a comprendere fino in fondo. Un inizio di gara degno di nota, con passaggi precisi, attento ai passaggi e con un bel gioco. Ma non sono bastati i 18 calci d’angolo, non è bastato il possesso palla, non e bastato il gol di Politano al 39′ dopo il gol annullato da Anguissa per fallo Di Lorenzo. La squadra campione d’Italia si è fatto sopraffare e dominare dalla squadra tedesca che non perdeva da ben 12 partite. Un solo tiro in porta, una sola azione e con Fofana al 52′ arriva il pareggio.

nonostante la squadra stia recuperando sotto l’aspetto fisico, troppi ancora gli errori a centrocampo e in difesa. Un Rrahmani che stasera ha sbagliato tutto ciò che poteva sbagliare, i cambi che sono arrivati troppo tardi e quasi sullo scadere e le troppe occasioni da gol sprecate hanno influito sul risultato finale.
In Champions non va bene se domini o se hai il possesso palla, no, in Europa devi concretizzare. Bisogna essere cinici e soprattutto molto più fallosi. Perché non sempre puoi ottenere i tre punti con un po’ di fortuna, com’è accaduto a Salerno e la partita di stasera è stata la dimostrazione.
Ma non è forse arrivato il momento che qualcuno ci dia giustificazioni del perché di questi comportamenti bipolari?

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x